In manette i responsabili della rapina alla tabaccheria Mancini

 

Forte dei Marmi – Il personale del Commissariato di Polizia di Forte dei Marmi è risalito ai responsabili della rapina avvenuta il 22 novembre scorso, si tratterebbe di un 21 enne di Seravezza, Vradislav Maremmani e un 15 enne di Viareggio

Entrarono in questa tabaccheria di Querceta sulla via Aurelia nascosti dietro le mascherine e minacciarono la titolare con una mazza da baseball per farsi consegnare quanto contenuto nella cassa, circa 400 euro, per poi darsi alla fuga. I fatti si verificarono il 22 novembre scorso e da allora il personale del commissariato di Forte dei Marmi ha avviato le indagini che hanno portato, grazie ai filmati di videosorveglianza e alla testimonianza della vittima, al fermo di due individui, un 21 enne di Seravezza Vradislav Maremmani – già conosciuto dalle forze dell’ordine e al momento senza fissa dimora – e un ragazzo di 15 anni residente a Viareggio. All’interno di un casolare diroccato frequentato dall’uomo, gli agenti hanno rinvenuto la mazza da baseball e la felpa indossata durante la rapina.

 

 

 

 

 

 

 

Al momento del fermo effettuato in centro a Forte dei Marmi, il Maremmani avrebbe ammesso anche un altro episodio criminale, il furto del fondo cassa della piscina di Seravezza che fruttò circa 200 euro, ma per gli investigatori sarebbe il responsabile di almeno altri 7 tra furti e rapine.

Per quanto riguarda il 15 enne, anche nella sua abitazione è stata effettuata una perquisizione che ha portato al rinvenimento di alcuni gioielli, proventi di un furto ai danni di alcuni parenti del Maremmani. Per lui, con una situazione familiare molto complicata, è stato disposto l’affidamento ad un cugino e la messa a disposizione all’autorità giudiziaria. Il 21 enne è stato invece associato alla casa circondariale di Massa , entrambi dovranno rispondere di rapina propria aggravata.

fonte noitv

 

Share