Il Vescovo Paolo e i giovani della Diocesi in cammino lungo la Via del Volto Santo in Garfagnana. Il benvenuto in Garfagnana dell’Unione con la consegna del primo taccuino di viaggio “Garfagnana…diario di un’emozione”, realizzato per l’occasione e destinato ad essere distribuito a tutte le strutture turistiche per gli ospiti che intenderanno praticare gli itinerari storici e religiosi che attraversano la Garfagnana.

Dai primi giorni di agosto, un gruppo di giovani della Diocesi di Lucca, accompagnati da alcuni preti e dal Vescovo Paolo, si stanno recando in pellegrinaggio a piedi al Santuario della Madonna della Guardia in Argegna. Il percorso proposto è quello dell’antica Via del volto Santo che – facendo fare tappa a Borgo a Mozzano, Barga, Castelnuovo di Garfagnana e Piazza al Serchio – intende offrire ai giovani una intensa esperienza di fede e di condivisione ma anche di coinvolgimento delle comunità attraversate, grazie alle numerose iniziative previste nelle varie parrocchie.

 

 

 

 

 

 

 

Mercoledì 7 agosto, prima di raggiungere la sosta di Castelnuovo, il gruppo di oltre sessanta partecipanti ha fatto arrivo nel borgo Cascio dove è stato accolto dal Presidente facente funzioni dell’Unione Comuni Garfagnana Andrea Tagliasacchi e dal Sindaco di Molazzana Andrea Talani. A nome di tutti i Sindaci dell’Unione è stato dato il benvenuto e consegnato al Vescovo e a tutti i partecipanti il taccuino di viaggio “Garfagnana…diario di un’emozione”, realizzato per l’occasione e destinato ad essere distribuito a tutte le strutture turistiche per gli ospiti che intenderanno praticare gli itinerari storici e religiosi che attraversano la Garfagnana.

 

 

 

 

 

 

 

I cammini storici rappresentano un importante elemento di conoscenza e valorizzazione culturale del territorio, in particolare delle zone rurali meno note, sono un’occasione per ripercorrere queste vie come “moderni pellegrini”, con uno spirito diverso dai viandanti di allora, ma con la stessa voglia di scoprire e conoscere. Un patrimonio di cultura e natura si offre lungo il percorso, testimonianza di secoli di storia, di fede e di arte in un ambiente naturale affascinante.

L’Unione Comuni Garfagnana desidera accompagnare quanti percorreranno questi itinerari – inseriti in un ampio progetto di valorizzazione della Valle – con un piccolo pensiero, una breve guida in cui potranno essere  riportate impressioni, emozioni ed anche valutazioni e suggerimenti che potranno essere condivisi nel sito della Banca dell’Identità e della Memoria www.garfagnanaidentitaememoria.it. Si invita a dotarsi dell’adeguato equipaggiamento e a rispettare le norma di comportamento e sicurezza oltre all’ambiente.

 

Share