Il Tridente”, inedito artistico di scena al San Leone

L’ago, il pennello e la matita: un “Tridente” inedito e accattivante, quello che da sabato 2 luglio (vernissage alle 18) sarà protagonista nella sala del San Leone, a Pietrasanta, con la mostra “a sei mani” firmata da Fernanda Botti, Fabrizio Del Tessa e Luciano Gugliemini.

Un sodalizio nato dall’amore per le arti visive ma anche dal forte anticonformismo che unisce i tre autori: attraverso la tecnica del ricamo, Botti riesce a “osare” in un mondo ancora inesplorato, per l’arte contemporanea; l’acquarello ironico e pungente di Del Tessa riproduce con una fantasia al limite del surreale luoghi e paesaggi della Versilia; Guglielmini, invece, si racconta attraverso una serie di disegni astratti in stile onirico, quasi impenetrabile.

“Una proposta artistica decisamente originale – queste le parole del sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti – che si sposa con una naturalezza sorprendente agli ambienti nuovi e moderni della nostra sala del San Leone. Il fatto che Pietrasanta sia non più, solo, una vetrina di esposizione privilegiata, ma venga percepita anche come ‘laboratorio’ per collaborazioni e stili finora inesplorati è un elemento di grande valore ed enorme soddisfazione per la nostra comunità”.

“Il Tridente” resterà in mostra fino a domenica 24 luglio. L’esposizione sarà aperta da lunedì a venerdì, in orario 17-23; sabato e domenica anche la mattina, dalle 10,30 alle 12. Informazioni al numero 0584 795500 o sul sito www.museodeibozzetti.it.

 

Share