Il Tribunale amministrativo regionale accoglie il ricorso

contro il blocco dei risciò: il Comune andrà comunque avanti nel redigere un regolamento in accordo con la Regione

perché il problema resta sul campo

Con sentenza breve il Tribunale amministrativo regionale della Toscana ha accolto questa mattina il ricorso contro l’ordinanza che vietava in tutto il centro storico l’utilizzo dei velocipedi a quattro ruote comunemente definiti risciò.

L’amministrazione comunale prende atto della sentenza ma intende comunque proseguire un’azione di regolamentazione concordata con la Regione Toscana perché il problema della sicurezza nell’utilizzo di questi mezzi nel centro storico e sulle Mura urbane resta e deve essere affrontato.

Share