IL SUGO D’ANATRA

puoi usarlo per condire pasta fatta in casa, tagliatelle, tacconi lucchesi, pasta strappata, gnocchi, risotto, ma se l’anatra non è la tua carne preferita puoi usare con la stessa ricetta il pollo.
Rosolate a fuoco molto basso e in due giri d’olio un trito fatto di rosmarino, cipolla, aglio, carota, sedano, nel frattempo fate a pezzi l’anatra, unitela al soffritto, salate e fate rosolare.
I pezzi di anatra girateli spesso, bagnate con vino bianco e sfumate, mettete i pomodori spellati e privati dei semi e spappolati con le mani, coprite e cuocete per minimo un’ora bagnando con poco brodo quando serve.

Togliete i pezzi d’anatra, disossatela, tritatela, mettetela di nuovo nel sugo, regolate di sale e di pepe, aggiungete un pò di brodo se serve e cuocete ancora per minimo mezz’ora.
Puoi mettere anche una foglia di orbaco in cottura, intera, poi la toglierai, anche il peporino (timo) ci stà bene.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share