IL SINDACO RICCARDO TARABELLA SULLA CADUTA DI CALCINACCI NEL SOTTOPASSO PEDONALE DI QUERCETA

Seravezza_«Mercoledì sera alle 22:17 una giovane concittadina, che ringrazio, ci ha segnalato via Facebook la caduta di calcinacci nel sottopasso di Querceta. La mattina successiva, giovedì, la Protezione civile comunale ha prontamente effettuato un sopralluogo, circoscritto l’area interessata dalla caduta e chiesto l’intervento delle Ferrovie dello Stato, ente che ha competenza sulla manutenzione del sottopasso. Le Ferrovie hanno garantito un pronto interessamento. Il problema non sembra avere carattere strutturale. Si tratterebbe del distacco di frammenti superficiali del soffitto, nello specifico dello strato di laterizio collocato a contenimento della sovrastante gettata di cemento».

«Doveroso e auspicabile che i cittadini segnalino potenziali pericoli e cose che non vanno. È un contributo utile, che permette al Comune di intervenire prontamente com’è avvenuto in questo caso. Cosa diversa, invece, che si prendano a pretesto i fatti per portare attacchi di stampo politico. L’allarme lanciato stamani sulla stampa dalla capogruppo di Idee in Comune Elena Luisi è innanzitutto tardivo e inutile, perché arriva dopo un interessamento che, come ho detto, c’è già stato. È inoltre fuori luogo, perché rivolto a un ente, il Comune, che non ha competenza diretta sulla manutenzione del sottopasso (come non ce l’ha sul cavalcavia, per precisare un altro punto toccato da Luisi). E ancora: l’uscita della consigliera è inappropriata nel tirare in ballo la vicesindaco sui lavori al cimitero. Valentina Salvatori ha il merito – non la colpa, il merito – di avermi sostituito durante la degenza in ospedale e di convalescenza. E di questo la ringrazio. Attaccarla per aver fatto temporaneamente le mie veci sui lavori pubblici denota la precisa volontà di penalizzarla. Restiamo sul cimitero e su quelli che Luisi liquida con sprezzo come “tre lavoretti”. Giudico questa definizione di cattivo gusto e forse anche offensiva, non tanto nei confronti dell’Amministrazione comunale quanto verso i cittadini di Querceta e della piana che quei lavori li attendono da tempo e che oggi la mia Amministrazione sta realizzando. Trattare con sufficienza un intervento organico, importante e necessario come la ripavimentazione di tutti i percorsi pedonali del cimitero di Querceta è un grave passo falso per chi vorrebbe accreditarsi come valida e infallibile alternativa per il governo del Comune».

Share