IL SINDACO INCONTRA I SEI PAKISTANI RICHIEDENTI ASILO ACCOLTI A DIECIMO

 

Borgo a Mozzano, 12 maggio 2016 – Abitano a Diecimo da tre mesi, sono felici della casa messa loro a disposizione e gestita dalla Cooperativa Odissea, hanno voglia di lavorare, imparare l’italiano, conoscere gli abitanti e cooperare con il territorio. Ecco Raza Alì, Arslan, Awais, Mohssin, Irfan e Rustam, i sei ragazzi pakistani richiedenti asilo che questa mattina sono stati ricevuti dal sindaco,Patrizio Andreuccetti e dall’assessore all’istruzione, Donatella Zanotti.
Sei uomini che raccontano di essere stati costretti a lasciare il proprio paese, a causa dei forti problemi politici e di sicurezza presenti in Pakistan, affrontare un viaggio durato oltre un mese con mezzi di fortuna, passando dall’Iran, dalla Turchia e dalla Macedonia, per arrivare in Germania. Qui sono rimasti sei mesi, ma le scarse possibilità e la paura di non avere un futuro, li hanno spinti a raggiungere l’Italia. Dopo un mese nel centro di prima accoglienza gestito dalla Croce Rossa di Lucca, i sei ragazzi sono stati trasferiti a Diecimo. Anche loro, come gli otto richiedenti asilo ospitati a Borgo a Mozzano, saranno coinvolti, a titolo volontaristico, in lavori socialmente utili e in un percorso di integrazione che vede parte attiva proprio le scuole e gli studenti del comune: un progetto, quello messo in piedi dalla giunta Andreuccetti, che ha ottenuto il plauso di rappresentanti istituzionali e del terzo settore, ed è stato indicato, durante il Festival nazionale del Volontariato, come modello da seguire e replicare anche altrove.

Share