Il Sindaco ha ricevuto il veterano Ivan J. Houston della 92esima divisione Buffalo che liberò Lucca nel settembre del 1944

Giovedì 12 alle 20.45 a San Micheletto la proiezione del suo documentario:

“With one tied hand – con una mano legata”

 

Ivan J. Houston, caporale nella 92ª Divisione di Fanteria “Buffalo” dell’Esercito degli Stati Uniti d’America è stato ricevuto questa mattina a Palazzo Orsetti dal sindaco Alessandro Tambellini. Houston vive a Los Angeles e, a 94 anni di età, è uno degli ultimi protagonisti diretti della campagna d’Italia nel 1944 e in particolare della liberazione Lucca, città a cui è rimasto fortemente legato tanto da tornare spesso per rinnovare la memoria di quell’impresa, quando da giovane afroamericano di 19 anni fu impegnato in duri combattimenti con i tedeschi, testimone della segregazione razziale dei soldati di colore all’interno dell’esercito statunitense durata fino al 1948. Fu proprio la sorpresa di trovarsi di fronte a un Crocifisso “nero”, il Volto Santo, fra gli elementi che sancirono il particolare legame con Lucca.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LA visita di Ivan J. Houston vedrà un evento pubblico giovedì 12 settembre alle 20.45 nella Sala Da Massa Carrara del Complesso di San Micheletto con la proiezione del documentario prodotto dal veterano “With one tied hand – con una mano legata” a ingresso libero fino a esaurimento posti. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e Liberation Route Italy, fa parte del calendario degli eventi per il 75esimo anniversario dalla Liberazione di Lucca organizzato da Comune e Provincia di Lucca con la collaborazione dell’Istituto storico della resistenza e dell’età contemporanea in Provincia di Lucca, Anpi, associazione toscana volontari della libertà, Federazione italiana volontari della libertà, Istituto storico (sezione di Ponte a Moriano) e associazione della Linea Gotica della Lucchesia.

 

Share