Il sindaco ha firmato ordinanza per il posticipo fino al 24 aprile dello spegnimento degli impianti di riscaldamento

Il sindaco Alessandro Tambellini ha firmato oggi l’ordinanza con cui ha prorogato lo spegnimento degli impianti di riscaldamento degli edifici pubblici e privati, per un limite massimo di sei ore giornaliere nella fascia oraria dalle 5:00 alle 23:00, fino al prossimo 24 aprile. Il provvedimento è stato adottato a seguito delle persistenti condizioni meteorologiche con temperature decisamente sotto la media stagionale, considerata anche l’emergenza sanitaria che costringe molte persone all’obbligo di confinamento o a dover ricambiare spesso l’aria all’interno delle stanze degli edifici. Il sindaco invita comunque i cittadini a limitare l’accensione degli impianti alle ore più fredde, ricordando l’obbligo di legge di non superare i 18° centigradi più 2 ° di tolleranza per edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili e 20° centigradi più 2° di tolleranza per tutti gli altri edifici.

Share