Il sindaco Bonfanti: “Quest’anno abbiamo compiuto ingenti investimenti nel settore delle opere pubbliche”

Sono 22 gli interventi previsti In corso le asfaltature sulle strade comunali: un’opera da 200 mila euro

Viabilità comunale più sicura grazie a una serie di interventi di asfaltatura che hanno preso il via in questi giorni. L’opera, inserita all’interno del piano straordinario delle opere del 2018 predisposto dall’amministrazione, vede un investimento di 200 mila euro da parte del Comune di Pescaglia.

Sono 22 i tratti di strada dove sarà ripristinata la pavimentazione: Piè di Scesa, Loppeglia località Masini, Loppeglia Pescherino, Loppeglia centro, piazza Fondo Fiano, Fobbia, Fobbia – Trebbio, Convalle, Fondagno, Piegaio Basso, Bucino Spinoli, Pascoso Bivio per la posta, Pascoso località Turrite, Piaggiori, Mulino di Puntello – Bucino, Bivio Mezzane di Sopra, Bucino, San Rocco località Turrite, San Rocco località Cuccetto, Matanna confine bivio Riccione, piazzale di Villa Buona e strada di Villa Buona. Le zone di intervento sono state individuate dando la priorità a quelle di maggiore transito o situate in punti critici.

“Nel 2018 l’amministrazione comunale ha compiuto ingenti investimenti nel settore delle opere pubbliche focalizzando la propria attenzione sulle scuole,  borghi e sicurezza stradale – commenta il sindaco Andrea Bonfanti -. Ambiti d’intervento, questi, che sono tangibili dalla popolazione e che contribuiscono a migliorare la qualità della vita nel nostro territorio. La cifra messa a disposizione per le asfaltature è particolarmente alta per un Comune delle dimensioni di quello di Pescaglia ma il nostro scopo è quello di risolvere alcune delle principali problematiche sulla viabilità. Ad anno nuovo, inoltre, proseguiremo nella programmazione di altri interventi di questo tipo”.

Una prima parte delle opere proseguirà nei prossimi giorni, nei punti più favorevoli dal punto di vista delle temperature. Saranno poi sospese per riprendere nei primi mesi del 2019 con condizioni meteorologiche favorevoli.

Share