Il settembre del 2020 è stato il più caldo di sempre

 

di Claudio Vastano

 

A livello globale, il settembre appena trascorso è stato il più caldo mai registrato dall’inizio delle misurazioni strumentali. Per l’esattezza parliamo di 0,05° in più rispetto allo stesso periodo del 2019 e di 0,08° rispetto al 2016.

Picchi di calore insolitamente elevati sono stati registrati in Siberia settentrionale, Medio Oriente, Sud America e Australia. Ed è allarme anche per i ghiacciai polari; l’estensione del ghiaccio artico dello scorso settembre è stata la seconda più piccola mai registrata.

I dati sono stati diffusi del servizio Copernicus Climate Change Service per l’osservazione dei cambiamenti climatici.

“E ora è confermato che il settembre 2020 è stato un altro mese da record; 0,63 gradi in più rispetto alla media 1981-2020. Ma è record anche in Europa. Le temperature medie nello scorso mese hanno raggiunto un livello di qualche decimo di grado in più rispetto al precedente settembre più caldo mai registrato, quello del 2018.

Gran parte del continente, in particolare le aree sud-orientali, ha registrato temperature superiori alla media. Ciò nonostante, livelli simili sono stati registrati più volte, negli ultimi due decenni, e non sono più considerate insoliti” sostengono dal Copernicus.

 

Share