Intervento di recupero nel tardo pomeriggio di ieri per i tecnici del Soccorso Alpino Toscano attivati, insieme al Soccorso Alpino Emilia Romagna, per un escursionista in difficoltà nella zona del Lago Scaffaiolo, Appennino modenese.
Il giovane partito dal Rifugio Cavone, ha passato il Corno alle Scale fino ad arrivare al crinale prima del Lago Scaffaiolo.
Lì, zona Cornaccio, a causa del vento forte e del meteo avverso è caduto ma non riportando traumi ha provato a risalire.
Il vento forte non gli ha permesso di tornare sul sentiero di crinale ed ha deciso allora di scendere fino al primo sentiero che ha incontrato.
Dopo aver perso del materiale durante la caduta e non riuscendo a ritrovare la strada, ha deciso di allertare i soccorsi.
Subito è partita una squadra del Soccorso Alpino dal versante emiliano e una squadra dal versante toscano della Stazione Appennino.
L’elicottero Eli Pavullo e Drago dei Vigili del Fuoco da Bologna hanno tentato un sorvolo della zona per individuarlo ma le condizioni meteo avverse non hanno permesso il proseguire delle ricerche.

Il giovane è stato geolocalizzato grazie alle Centrale Operativa di Pistoia.
Una volta individuato è stato raggiunto dai tecnici della Stazione Appennino insieme ai Vigili del Fuoco.
Non riportando problemi sanitari al momento del recupero, è stato accompagnato dalle squadre fino a San Marcello Pistoiese (PT).

Share