Il punto della situazione del Sindaco di Stazzema : “Chi può aiuti chi ha di meno”

 

Il Sindaco di Stazzema Maurizio Verona fa il punto della situazione nell’emergenza per il Covid 19 e un appello a tutti ad attenersi alle prescrizioni e rispettare il distacco sociale.

“Dal punto di vista sanitario facciamo i conti fino ad oggi con 1 decesso e 10 cittadini di Stazzema risultati positivi al Covid. Di questi 5 sono stati curati perché di fatto sono usciti dalla malattia senza conseguenze o sono in via di guarigione, 2 sono in ospedale ricoverati 2 si trovano in resisdenze per anziani ed una è stata ricoverata ieri in una struttura parallela alla struttura ospedaliera. In totale abbiamo gestito sino ad oggi 21 quarantene, volontarie o obbligatorie, 8 sono attive. Ieri abbiamo avuto 5 richieste di tampone, 4 sono state eseguite con esito negativo, la quintaera n programma questa mattina. 1 persona è stata collocata in una casa famiglia”.

Per quanto attiene gli aiuti alle famiglie: “Per quanto attiene gli aiuti alle famiglie il Comune di Stazzema si è mobilitato per mettere in campo il massimo sforzo: come noto, sono arrivati alcuni aiuti dal Governo ed altre risorse sono state messe da parte del Comune di Stazzema. Chiediamo a coloro che volessero far richiesta di riempire il modulo che trovate in Municipio o sulla pagina istituzionale  del Comune (www.comune.stazzema.lu.it) o sulla pagina Facebook del Comune: va inviata all’assistente sociale nelle forme descritte, la quale svolgerà una prima valutazione poi condivisa con l’Amministrazione. Contatteremo i cittadini per capire bene le necessità e provvederemo attraverso l’intevento del volontariato locale alla consegna a casa delle spese”.

Accordo con le Banche: “Assieme ai colleghi sindaci della Versilia abbiamo stimolato il sistema bancario locale a recepire l’accordo tra l’Associazione delle Banche ed il Governo e parti sociali, per snellire le procedure per l’anticipo della Cassa Integrazione fino a 1.400€. Sono stati sospesi fino a 18 mesi i mutui per la prima casa ed ho chiamato gli istituti bancari sul territorio perché tale sospensione possa essere estesa ai prestiti: ho trovato disponibilità e sarà possibile rivolgersi agli istituti di credito facendo apposita domanda e vi sarà una valutazione caso per caso”.

Appello finale: “A chi sta meglio chiedo di aiutare chi invece, già prima della crisi era in sofferenza e chi vi è andato a seguito dell’emergenza: abbiamo istituito un capitolo del Bilancio per raccogliere donazione da destinare agli aiuti alle persone: le DONAZIONI potranno essere effettuate nelle seguenti modalità: IBAN: IT 78 B 07601 13700000012747556 Versamento CC postale n. 12747556 Causale: “Donazione per emergenza COVID19” Le risorse saranno destinate in Bilancio al capitolo 1652/18 di nuova istituzione per “spese per sostegno famiglie bisognose in relazione ad emergenza COVID19”. Non possiamo pensare che qualcuno sia lasciato solo in questo momento di difficoltà e noi non lo faremo: più verrà donato più potremo aiutare gli altri”.

RESTIAMO A CASA E RISPETTIAMO LE PRESCRIZIONI.

 

Stazzema, 4 aprile 2020

Share