Per anni, un Golden Retriever ha sopportato le infernali grinfie di abusi dei suoi proprietari. Veniva spesso picchiato, incatenato senza cibo e il suo muso era chiuso. La pazienza dei vicini si è ridotta quando hanno visto il cane scivolare lentamente verso la depressione.

Credito fotografico: sostenitori degli animali

Un giorno il cane abbaiò istericamente, poi iniziò a giacere immobile sul freddo cemento. I vicini sapevano che a questo ritmo il cane sarebbe presto morto. Presero la coraggiosa decisione di entrare nel cortile del cane.

Saltarono oltre il recinto, scatenarono il cane e lo portarono a casa. Lo chiamavano Alfie. La coppia era consapevole che l’estremo abuso aveva lasciato Alfie vulnerabile e sensibile. Lo hanno trattato con ulteriore pazienza e amore e hanno aspettato che si riprendesse dalle sue esperienze traumatiche.

Presto Alfie si fidò dei suoi nuovi genitori. È diventato la vita e l’anima della casa con i suoi sorrisi felici e gioiosi. Andava a fare picnic sulla spiaggia e ballava intorno alla famiglia durante tutte le celebrazioni.

Ha persino preso il suo giocattolo da masticare, molto probabilmente il primo che abbia mai avuto. La trasformazione di Alfie è incredibile perché sembra il cucciolo più felice di tutto il mondo. Speriamo che sempre più persone traggano ispirazione da questo e smettano di essere silenziosi osservatori di abusi.

Speriamo che tutti i brutti giorni di Alfie siano dietro di lui. Che viaggio miracoloso! 

Share