IL PRESIDENTE LUCA MENESINI CHIAMA A PALAZZO DUCALE LA REGIONE E RFI

PER AVERE CRONOPROGRAMMA DEI LAVORI ALLA LINEA FIRENZE-VIAREGGIO

Summit il 24 febbraio in Provincia per il raddoppio della ferrovia

Invitati al tavolo tutti i sindaci interessati dalla linea

Un tavolo urgente perché sia stabilito il cronoprogramma dell’intervento per il raddoppio

della ferrovia Firenze-Viareggio.

A chiamare a Palazzo Ducale la Regione, Rfi, e tutti i Comuni della provincia interessati dalla linea

è il presidente Luca Menesini, arrabbiato a causa del blocco del traffico ferroviario, avvenuto ieri

(venerdi’ 12), a causa di un piccolo smottamento. L’appuntamento è per mercoledì 24

Per il presidente della Provincia, il tema della mobilità sostenibile è un tema centrale. Menesini,

però, ha la consapevolezza che si possono chiedere sforzi e la modifica degli stili di vita ai cittadini

soltanto se le istituzioni fanno la loro parte, realizzando quelle infrastrutture necessarie per

rendere facili le operazioni di cambiamento.

«Ad oggi Lucca manca di un collegamento su rotaia degno di questo nome con il capoluogo

toscano – dice Medesimi -. Si tratta di un limite inaccettabile, soprattutto perché i Comuni della

nostra provincia hanno dimostrato serietà sulle questioni di rilievo come la sostenibilità

ambientale, la mobilità, e la qualità dell’aria. La Regione ha detto che i finanziamenti per il

raddoppio ferroviario ci sono. Bene, programmiamo l’intervento. Diamo date di inizio lavoro e date

di consegna di una linea ferroviaria che consenta ai nostri cittadini spostamenti certi. Basta con

quel senso di incertezza cronico, di non sapere se il treno ti porterà o meno a destinazione. C’è

bisogno di uno scatto in avanti, non possiamo aspettare ancora».

Per il presidente di Provincia, quindi, il vertice a Palazzo Ducale deve essere un summit operativo,

dove Rfi e Regione – davanti a tutti i sindaci interessati – prendono impegni concreti di

realizzazione dell’opera.

Per dovere di cronaca, Menesini già a inizio anno aveva scritto alla Regione per sapere del

raddoppio ferroviario. Di fronte all’ennesimo incidente per gli utenti del treno, nella tratta Firenze-

Viareggio, il presidente ha deciso di intervenire, chiamando tutti a Lucca per fornire date e

tipologie degli interventi.

«Fra tutti i lavori legati alla mobilità e viabilità che ci sono in cantiere – conclude Menesini – quello

del raddoppio della ferrovia è prioritario. Gli spostamenti su rotaia sono essenziali per numerose

battaglie che stiamo portando avanti, quindi adesso ritengo insopportabile il divario che c’è fra

quello che vogliamo fare e le infrastrutture di cui possiamo usufruire. La nostra provincia, a livello

di bellezza e di Pil, ha un peso rilevante nel panorama regionale. Merita infrastrutture moderne e

funzionali. La Regione e Rfi devono darci risposte concrete e certe».

Share