Il presidente dell’Acf Lucchese femminile Chiocchetti lamenta l’impossibilità di   fare attività a S.Anna”Abbiamo fatto denunce a Comune e forze dell’ordine”.
 Ai furti e alle devastazioni ci erano abituati, i dirigenti dell’Acf Lucchese Femminile che partecipa al campionato nazionale di serie B, ma la goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l’aver trovato due persone farsi tranquillamente la doccia, in pieno pomeriggio, dopo essere entrati nella struttura di S.Anna senza averne ovviamente il permesso.
“Da tempo abbiamo segnalato, anche a seguito di maldestri interventi in campagna elettorale, delle problematiche che abbiamo nel gestire l’impianto di S.Anna dove effettuiamo gli allenamenti- spiega il presidente del sodalizio Marco Chiocchetti-. In questi ultimi mesi abbiamo subito ogni genere di furto, tanto che non possiamo tenere più nessuna attrezzatura e dobbiamo ogni volta portarla e riportarla via al termine della seduta. Ora, però, la misura è stata superata quando abbiamo trovato due persone farsi la doccia in pieno giorno,mentre stavano arrivando le ragazze, alcune delle quali giovanissime. Inutile spiegare quali pericoli, sotto qualunque profilo, può creare una situazione di questo tipo, senza contare il danno economico che ci viene procurato, dopo che abbiamo già molti problemi a fronteggiare gli alti costi della nostra normale attività”.
Chiocchetti ha inviato una lettera all’amministrazione comunale, dopo avere inoltrato diverse denunce alle forze dell’ordine per i furti, le effrazioni di porte e la rottura sistematica di recinzioni, che rendono l’area molto insicura.
“Siamo amareggiati perché le nostre richieste di aiuto sono cadute nel vuoto -continua Chiocchetti- e oltretutto non siamo per nulla tutelati in diritti elementari come salute e sicurezza di tutti noi. Si fa un gran parlare di sport al femminile come elemento di emancipazione e superamento di stereotipi negativi, ma poi chi come noi fa davvero qualcosa riceve ostacoli invece che aiuto. Meglio sarebbe parlare di meno e dare una mano a chi lavora davvero ogni giorno per questi obiettivi, come facciamo noi”.
Intanto la squadra, dopo la bellissima vittoria con il Ligorna, affronta domenica alle 14,30 a Torino una trasferta insidiosa contro la formazione granata, che ha 21 punti, quattro in più delle rossonere di Maurizio Corti. All’andata fu un pareggio molto acceso, con tre espulsioni a carico delle lucchesi comminate da un arbitro superprotagonista.

Share