Il Polo Tecnologico Lucchese sarà intitolato al compianto dott. Claudio Guerrieri

L’intitolazione è stata decisa dalla Giunta camerale nel corso dell’ultima seduta

 

 

Lucca, 11 settembre 2020 Il Polo Tecnologico Lucchese sarà intitolato al compianto dott. Claudio Guerrieri, come doveroso riconoscimento per le scelte e per le iniziative strategiche assunte durante il suo lungo mandato di Presidente della Camera di Commercio di Lucca.

 

Ha così deciso la Giunta camerale per rendere omaggio al dott. Claudio Guerrieri, figura di rilievo sia come imprenditore, sia come uomo delle istituzioni, che, con il proprio operato, ha per decenni rappresentato un punto di equilibrato riferimento per l’intero territorio provinciale, oltre a ricoprire cariche associative ed istituzionali.

 

Tra questi incarichi per sedici anni (dal 1998 al 2014) ha ricoperto la carica di Presidente della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Lucca, caratterizzando l’operato dell’ente e ponendolo al centro delle politiche di sviluppo territoriale, del dialogo e delle relazioni con gli enti locali, le categorie economiche, la Regione Toscana e l’articolato contesto degli stakeholder, conservandone la neutralità politica e valorizzandone il ruolo di ente di mediazione e di costruzione del consenso per la realizzazione di una progettualità lungimirante e di ampio respiro.

 

Il suo metodo di lavoro, la gentile determinazione e perseveranza, la capacità di ascolto della ragione altrui, la costanza nel perseguimento degli obiettivi strategici e l’attenzione comunque alta per quelli diffusi hanno caratterizzato uno stile che ha intessuto relazioni con gli enti locali, dalla Provincia ai Comuni, anche con quelli di minore dimensione; con tutte le Associazioni di categoria e le Organizzazioni Sindacali, con le istituzioni scolastiche, le Fondazioni Bancarie, gli Ordini professionali ed in genere con tutti gli stakeholder che a vario titolo partecipano ancor oggi allo sviluppo del territorio.

 

La sua visione si è sostanziata nella redazione di documenti di programmazione dello sviluppo economico come il Piano Locale di Sviluppo (PLS) e il Piano Attuativo di Sviluppo Locale, cui hanno universalmente concorso tutte le risorse del territorio e da cui sono conseguentemente discese le alleanze finanziarie tra enti pubblici, fondi regionali  e Fondazioni Bancarie che hanno condotto all’esecuzione di progetti innovativi e tra questi la Camera di Commercio è stata il soggetto attuatore  del Polo Tecnologico Lucchese, del Museo Virtuale della scultura e dell’architettura di Pietrasanta (MuSA) e ha partecipato alla realizzazione del Polo Tecnologico di Capannori.

 

Proprio per ricordare la figura del dott. Guerrieri, l’organo camerale ha deciso di intitolare a suo nome il Polo Tecnologico Lucchese, una realtà affermata non solo del territorio provinciale, ma dell’intero panorama regionale. Si tratta infatti del secondo Polo per dimensione degli ambienti destinati ad ospitare imprese innovative, per il numero di imprese insediate e per l’occupazione qualificata che vi opera, nonché per l’assoluta originalità delle attività di alcune imprese sorte in stretta relazione con la ricerca universitaria.

 

Con l’intitolazione del Polo Tecnologico Lucchese al dott. Guerrieri la Giunta camerale vuole “ricordarne l’alto profilo umano ed istituzionale, la lungimiranza innovativa, il valore delle intuizioni, le qualità diplomatiche e relazionali ed il sostanziale contributo dato per la realizzazione del Polo”.

 

La cerimonia ufficiale si svolgerà nel prossimo mese di ottobre presso la sede del Polo Tecnologico.

Share