IL POLLO FRITTO

 


fatevi disossare e spellare il pollo dal macellaio, poi dividetelo in pezzi non troppo grossi, sbattete delle uova (senza mettere sale, i fritti, tutti i fritti, si salano quando si tolgono dalla padella) immergete i pezzi di pollo e lasciateli riposare un pò in frigo.


Poi ben imbevuti dell’uovo passateli nel pane grattugiato, poi ancora nell’uovo e ancora nel pane grattugiato, immergeteli nell’olio ben caldo e friggete.
Asciugate il pollo che avete fritto dall’unto di eccesso, ora salatelo e servitelo ben caldo.
Questa è la ricetta di mia nonna, la doppia panatura serviva a renderla più corposa e sfamare così i dodici figli con meno carne, risparmiando, ma io devo aggiungere che a me piace di più fatta in questo modo.
Provatela, la spesa è poca e il successo è garantito.

FONTE EZIO LUCCHESI

Share