19575295_1321587364607173_4829215255243540202_o

 IL POLLO AI SAPORI

fatto ieri sera ed è veramente buono, fate prima a farlo che a leggere la ricetta.
Potete prendere il pollo e dovete privarlo della pelle e del grasso sottostante, altrimenti usate il petto di pollo o il tacchino, ma saranno più stopposi (io consiglio di disossare i cosci) tolto la pelle fatelo a pezzi, sciacquatelo e asciugatelo, mettetelo in un recipiente con succo di un grosso limone e di un’arancia e lasciatelo a prendere gli aromi in frigorifero.
Preparate la paprica in quantità a piacere, le zeste con la buccia del limone e dell’arancio, lo zenzero a fettine, il peporino (timo) e il rosmarino tritato, la senape in polvere o in vasetto.
Trascorso il tempo della marinatura mettete gli aromi che avete preparato nella marinatura amalgamando bene lasciando però le zeste da parte, lasciate qualche minuto massaggiando il pollo con la salsa che avete fatto poi prendete i pezzi e metteteli a rosolare in un tegame (io l’ho fatto nella wok per praticità) scolati del liquido ma senza che perdano gli aromi che in parte rimangono attaccati.
Aggiungete al pollo rosolato alcuni cucchiai della salsa e cuocete, aggiungetene quando ce n’è di bisogno e rigirate il pollo, non occorre sale ne pepe perché gli aromi insaporiscono a sufficienza, a seconda della grossezza dei pezzi in poco più di 10 minuti di cottura siete pronti.
Non fate mai tornare sull’olio il pollo ci deve essere sempre un pò di sughetto, casomai aiutatevi con un pò di brodo di carne, a fine cottura aggiungete le zeste, fate cucinare un paio di minuti e servite.
Le zeste vanno messe solo a fine cottura altrimenti potrebbero cedere la loro parte amara alla preparazione. ricetta di EZIO LUCCHESI

Share