Il pesce d’Aprile: occhio agli scherzi !

Le origini del pesce d’aprile sono incerte, e ne sono state proposte diverse teorie. Prima dell’adozione del calendario Gregoriano, nel 1582, il Capodanno era celebrato tra il 25 marzo (la vecchia data dell’equinozio di primavera) e il 1 aprile. Una delle ipotesi più accreditate vuole dunque che, a seguito del cambiamento di calendario, non tutti si abituarono alla modifica continuando le vecchie usanze come prima, e vennero quindi additati come gli “sciocchi d’aprile”
Infatti, la leggenda vuole che molti francesi, contrari a questo cambiamento o semplicemente sbadati, continuassero a scambiarsi regali e auguri tra marzo e aprile, festeggiando il Capodanno come ai vecchi tempi, e perciò fatti oggetto di scherzi e sberleffi.

Share