il Panettone artigianale con crema al pistacchio

Il panettone è sicuramente uno dei simboli del Natale. In questa versione con crema al pistacchio sarà ancora più interessante e golosa. Scopriamo insieme come prepararlo

Panettone artigianale con crema al pistacchio

Difficoltà
Preparazione
Cottura
8 persone
Porzioni

Presentazione

Il panettone è uno dei dolci tipici del nostro Paese che viene consumato durante il periodo natalizio ed è molto apprezzato per la sua consistenza spugnosa, che lo rende l’accompagnamento ideale per la colazione, lo spuntino o al termine di un pranzo.

Inoltre, può essere arricchito con vari ingredienti come frutta candita, uva passa, cioccolato, ma con la ricetta che vi proponiamo sarete in grado di preparare un panettone farcito o ricoperto con una squisita crema al pistacchio.

 

 

Si tratta di una ricetta che richiede un po’ di pazienza poiché è un dolce composto da tre impasti che richiedono i loro tempi di fermentazione e di riposo, quindi, avrete bisogno di circa 24 ore per prepararlo.

Ecco i passaggi dettagliati per imparare a preparare un autentico panettone italiano con una gustosa crema al pistacchio da utilizzare come farcia o come copertura.

Ingredienti lievitino

  • 40 g di farina manitoba
  • 10 g di lievito di birra fresco (o 3 g di lievito disidratato)
  • 30 ml di acqua
  • 1 cucchiaio di miele

Ingredienti seconda fase

  • 175 g di farina 00
  • 175 g di farina manitoba
  • 2 tuorli
  • 60 g di burro
  • 120 g di zucchero
  • 120 ml di acqua

Ingredienti terza fase

  • 50 g di farina 00
  • 1 tuorlo
  • 60 g di burro
  • 20 g di zucchero
  • 150 g di uvetta
  • 100 g di canditi
  • 1/2 fialetta di aroma vaniglia
  • 1/2 fialetta di aroma arancia

Ingredienti per la crema al pistacchio

  • 40 g di burro
  • 60 g di pasta di pistacchi
  • 60 g di cioccolato bianco
  • q.b di granella di pistacchi

 

Preparazione

Il primo passaggio da effettuare per la realizzazione del panettone è la preparazione del lievitino. Prendete una ciotola e versate 30 ml di acqua tiepida e un cucchiaio di miele, mescolate bene e poi aggiungete 10 g di lievito di birra sbriciolato, rimescolate in modo da farlo sciogliere completamente e, infine, integrate 40 g di farina. Quando il composto risulterà ben amalgamato ed omogeneo, coprite la ciotola con della pellicola e lasciate riposare fino a quando il suo volume non sarà aumentato, per circa 30 minuti.

 

Una volta che il lievitino avrà raddoppiato il suo volume, proseguite con la seconda fase che prevede l’impasto base del panettone. In una ciotola mescolate 120 ml di acqua e 120 g di zucchero, incorporate il lievitino amalgamando bene, poi aggiungete 2 tuorli d’uovo e 60 g di burro sciolto. Iniziate ora ad aggiungere poco per volta 350 g di farina, metà 00 e metà manitoba, continuando sempre ad impastare a mano.

Una volta che il composto risulta denso, trasferite l’impasto su una superficie pulita e, integrando la restante farina, continuate a lavorarlo energicamente per 10 minuti il che permetterà di ottenere un panettone soffice. L’impasto deve risultare liscio, pertanto verificate che sia corretto allungando la pasta con le dita così da formare un sottile velo. Formate una palla e lasciatela riposare in una coppa ricoperta da pellicola e da un canovaccio fino al raddoppio del suo volume, per almeno 2 ore.

Infine, procedete con la terza ed ultima fase di preparazione. Trascorso il tempo di lievitazione, mettete l’uvetta a bagno in acqua fredda e disponete l’impasto sul piano di lavoro, incorporate il tuorlo d’uovo, lo zucchero, le mezze fialette di arancia e vaniglia e mescolate il tutto, dopodiché unite un po’ alla volta il burro  e man mano anche la farina, lavorando il composto per alcuni minuti. Per ultimo, incorporate l’uvetta e i canditi e impastate fino a quando tutto risulti ben integrato. Dopo aver impastato e mescolato tutto bene, ponete l’impasto in uno stampo di carta per panettone da 750 g e copritelo con un sacchetto di plastica, lasciatelo lievitare per altre 4 ore.

Nel frattempo, preparate la crema al pistacchio per la copertura. Per prima cosa mettete a bagnomaria il burro e la pasta di pistacchio, successivamente integrate il cioccolato bianco e, mescolando con un cucchiaio di legno, lasciate sciogliere bene il tutto. Per quanto riguarda la granella, invece, mettete a bagno i pistacchi per circa 2 ore, così da idratare la pelle per poi rimuoverla più facilmente. Poi scolateli, strofinateli con un canovaccio in modo tale che la pelle venga eliminata ed asciugateli, successivamente tritateli con l’ausilio di un mixer.

Trascorso il tempo necessario per il raddoppio del suo volume, riprendete il panettone e con un coltello eseguite due tagli trasversali sulla sua superficie e ponete al centro un pezzetto di burro. Infornate a 190°C per 10 minuti e poi diminuite la temperatura a 170 gradi per 40 minuti, o finché non risulta dorato e ben fatto.

Una volta cotto il dolce, infilate degli stecchini lunghi di legno alla base e mettetelo in una pentola a testa in giù, in modo tale che rimanga soffice e non si sgonfi. Giunto al totale raffreddamento, estraete gli stecchini e cospargete sulla superficie la crema di pistacchio e la granella. Lasciate riposare il panettone per almeno un giorno prima di servirlo, in modo che gli aromi si stabilizzino del tutto.

Conservazione

Il panettone con crema di pistacchio si può conservare in un sacchetto di plastica alimentare per 3-4 giorni.

 

 

 

 

Share