IL NUOVO PONTE SUL FIUME SERCHIO
Si sta avvicinando un cambio di passo infrastrutturale per il territorio lucchese. È stato approvato in Giunta e verrà sottoscritto il 5 dicembre l’accordo di programma per il Ponte sul Serchio. Verranno assegnati per la realizzazione dell’intervento circa 14, 5 milioni di euro, risorse del Fondo Sviluppo e Coesione che la Regione ha ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, a partire dalla delibera del Cipe nel dicembre dello scorso anno, un impegno importante messo in campo dal governo Renzi. Un’infrastruttura che ho sempre ritenuto cruciale e su cui per questo mi sono speso in prima persona e letteralmente incaponito, da presidente della Provincia. È un orgoglio per me, quindi, che finalmente l’iter per la sua realizzazione si avvicini a conclusione.

Notizie positive anche per gli assi viari ed il raddoppio Lucca-Pistoia. Per quanto riguarda il sistema complanare di Lucca, c’è stato uno slittamento dei tempi da parte di Anas nella redazione del progetto definitivo e quindi una oggettiva non spendibilità nell’anno 2018 dei 2,5 milioni di euro previsti per la realizzazione dell’infrastruttura e sono invece stati confermati i 2 milioni destinati alla progettazione. I 15 milioni di euro ulteriormente previsti saranno quindi impegnati sulle annualità 2019, 2020 e 2021 nel bilancio di previsione che verrà approvato nei prossimi giorni. Analogamente, quanto al raddoppio Lucca-Pistoia, sono confermati i 12 milioni e mezzo per le annualità comprese tra il 2020 e il 2039 (per complessivi 250 milioni di euro di investimento da parte della Regione Toscana), solo con uno slittamento di tempi rispetto alla partenza inizialmente prevista per l’attivazione dei finanziamenti al 2017. L’impegno finanziario resta invariato a conferma della volontà di procedere alla realizzazione di opere attese e cruciali per lo sviluppo lucchese.

STEFANO BACCELLI

Share