Oggi sopralluogo del presidente Menesini con il vicepreside Marcucci e i tecnici della Provincia

SCUOLE LUCCA: IL NUOVO “GIORGI” DA LUNEDI’ 11 NOVEMBRE NELLA SEDE  DI SALTOCCHIO. TUTTO PRONTO PER ACCOGLIERE 210 STUDENTI

Il nuovo “Giorgi” nella sede dell’edificio del Frati di Saltocchio è pronto ad accogliere da lunedì 11 novembre i 210 studenti e gli insegnanti dell’Istituto professionale che, fino allo scorso anno scolastico, aveva la sua sede principale nell’edificio di via del Giardino Botanico a Lucca, di proprietà della Camera di Commercio, dichiarato inagibile.

Nella sede provvisoria a Saltocchio – tra aule rimesse a nuovo, lavagne appena montante, cattedre e banchini sistemati, pareti imbiancate, impianti messi in sicurezza e infissi sostituiti – si è svolto oggi (venerdì 8 novembre) un sopralluogo organizzato dalla Provincia di Lucca in accordo con la dirigenza scolastica riservato ai rappresentanti della stampa locale.

Erano presenti il presidente della Provincia Luca Menesini con i tecnici dell’ente, il vice dirigente scolastico Giuliano Marcucci, nonché i rappresentanti delle ditte che hanno svolto gli interventi di adeguamento.

Siamo quasi alla vigilia della riapertura di un edificio storico per la formazione professionale del territorio – commenta il presidente Menesini. ‘I Frati’ di Saltocchio tornano ad ospitare studenti e docenti in una sede adeguata e resa fruibile per le esigenze didattiche; una sede sicuramente provvisoria in attesa della realizzazione del nuovo edificio del Giorgi che sarà costruito accanto all’ITI Fermi di S. Filippo, scuola del resto già unita al Giorgi come polo scolastico tecnico- scientifico. Tra l’altro la sede di Saltocchio, come confermano molti professori della scuola, è migliorativa e più confortevole rispetto al vecchio edificio di via del Giardino Botanico. Qui ci sono aule più spaziose, luminose e calde. Sarà quindi una sede provvisoria ma con una qualità abitativa e una funzionalità migliori che in passato.

Voglio comunque ringraziare per tutta questa operazione la dirigenza scolastica del Giorgi, i professori, i ragazzi e i genitori degli studenti che hanno dimostrato spirito di adattamento per questo primo mese e mezzo di lezioni ed hanno collaborato con la Provincia in maniera costruttiva affinché tutto filasse liscio”.

Nel ‘viaggio’ attraverso i locali dell’edificio di Saltocchio è stato possibile rendersi conto dei lavori e dei vari interventi compiuti dalle ditte incaricate dalla Provincia per sistemare un immobile che già in passato era stato utilizzato per lezioni didattiche anche se per la formazione professionale. Un edificio di oltre 2000 mq complessivi anche se, in questo caso, non tutti resi disponibili per l’uso scolastico, ma riservati all’uso dell’Ordine religioso proprietario dell’immobile.

 

Ricordiamo, inoltre, che la Provincia aveva scelto questo edificio a seguito di un avviso pubblico per la dimostrazione di interesse e lo stato di conservazione, dopo gli opportuni sopralluoghi, dell’edificio è stata considerata buona.

Il prof. Marcucci ha spiegato come la scuola abbia affrontato questo primo mese e mezzo di attività didattica con un’organizzazione diversa dal solito che ha anticipato gli stage aziendali per molte classi e attivato qualche doppio turno in attesa della disponibilità dei nuovi locali. Doppi turni che sono stati affrontati da ragazzi e genitori con grande spirito collaborativo.

Ai Frati di Saltocchio le 11 aule didattiche sono sia al piano terra che al primo piano. Al piano terra, dove si trovano anche gli uffici della dirigenza e l’aula dei professori, un grande salone è stato suddiviso con pareti in cartongesso per ricavare alcune aule mentre al primo piano, già suddiviso in spazi adeguate, sono stati necessari alcuni lavori di messa in sicurezza al controsoffitto. Completamente risistemato anche l’impianto di riscaldamento con la sostituzione di molti radiatori e interventi di efficientamento energetico. Pronte anche le aule per i laboratori elettrico ed elettronico dove sono in corso le pulizie. Realizzato, inoltre, anche l’allacciamento della rete fognaria dell’edificio alla rete pubblica.

Ma i lavori della Provincia per l’adeguamento della nuova sede del Giorgi non sono conclusi. Sistemata la questione aule e laboratori elettrici, ora tocca ai laboratori-officine che sono indispensabili per l’indirizzo professionale della scuola. Gli spazi sono in un’ala al piano terra dell’edificio dei Frati e a breve inizieranno gli interventi per la sistemazione dei controsoffitti e per lo sgombero del materiale qui stoccato a cui dovrà seguire un’accurata pulizia e quindi il trasloco e la sistemazione delle apparecchiature e dei macchinari prevista a dicembre.

Ad essere ripulita e resa fruibile dagli studenti anche la parte esterna dell’edificio con alcuni spazi verdi.

Come preannunciato nei giorni scorsi, infine, la Provincia insieme con Vaibus e la collaborazione della dirigenza scolastica, ha predisposto un servizio di trasporto pubblico che porterà i ragazzi da Lucca a Saltocchio con tre bus in orari prestabiliti la mattina (andata a ritorno) e nel pomeriggio, a ritorno, nei giorni di rientro.

Il servizio sarà considerato sperimentale in attesa di capire l’effettiva utenza giornaliera mentre non si escludono piccole modifiche di orario nel caso si rendano necessarie per ottimizzare i trasferimenti.

Share