Friday I’m in love torna venerdì 19 febbraio alle ore 21:30 a ingresso libero

IL MUSICAL: LA STORIA DEL GENERE E LE STORIE CHE RACCONTA PROTAGONISTI

DEL PRIMO INCONTRO ALLO SKY STONE & SONGS

Un genere musicale molto articolato e sempre più amato da un pubblico che cresce di anno in

anno è il grande protagonista del primo incontro del ciclo di incontri sulla storia della musica

‘Friday I’m in Love’, che si svolgono allo Sky Stone & Songs, in piazza Napoleone, a ingresso

gratuito. Si tratta del musical, di cui Lucio Pelucchi parlerà venerdì 19 febbraio con inizio

alle ore 21:30 nell’incontro ‘Da Oz a Alw: ascolti spettacolari’.

Dai palcoscenici del West End londinese, fino a Broadway, passando per Hollywood e per le

molte serie televisive, Pelucchi traccerà un percorso di ascolto di melodie immortali e canzoni

memorabili, tra balli e interpretazioni che faranno scoprire una musica che fa dello spettacolo

una sua parte integrante.

Chi già conosce, ama e apprezza il musical avrà l’occasione di trascorrere una serata

approfondendolo tra storia e curiosità. Chi, invece, non è ancora appassionato di musical,

potrà avvicinarcisi, apprezzando quanto di meglio è stato prodotto in questo ambito.

Gli incontri del nuovo ciclo di Friday I’m in Love – tutti ad ingresso gratuito – proseguiranno,

quindi, il 04 marzo con ‘The Velvet Underground: il lato oscuto’, a cura di René Bassani. Il 18

marzo, Giovanni Misuri esplorerà uno dei più riusciti connubi tra cinema e musica,

nell’incontro ‘Wim Wenders – Movimenti sonori’; il 1 aprile sarà la volta di ‘The Cure – The

Shameless Kiss of Vanity’, a cura di Federica di Spilimbergo; il 15 aprile sarà la volta di

Lorenzo Mei che parlerà di ‘Leonard Cohen – Canzoni da una stanza’; Carlo Puddu, invece, il

29 aprile terrà una serata su ‘Talking Heads – Morfologia della nevrosi moderna’. I video

saranno i protagonisti della serata del 13 maggio, nella serata ‘Generation Mtv – I video che

hanno cambiato la musica’, a cura di Federica di Spilimbergo; il 27 maggio sarà la volta di

‘Mistica orientale e rock – Frammenti di incontri non ordinari’, a cura di René Bassani; il 10

giugno toccherà ad Aurelio Pasini parlare di una band poco conosciuta, ma che merita di

essere approfondita, gli Xtc e, per chiudere in bellezza, il 24 giugno, con una serata a cura di

Carlo Puddu e Lorenzo Mei su Bob Dylan e i tre suoi tre dischi che hanno scritto la storia della

musica contemporanea.

Share