IL MUNICIPIO DI SERAVEZZA SARÀ “NZEB”, OVVERO “EDIFICIO AD ENERGIA QUASI ZERO”. VALENTINA SALVATORI: «LA NOSTRA CITTÀ ALL’AVANGUARDIA NELLE POLITICHE DI SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE»

NZEB sta per Nearly Zero Energy Building, ovvero “edificio a energia quasi zero”. Una sigla che indica una nuova classe di costruzioni ad elevata efficienza energetica. Strutture che per funzionare richiedono quantità di energia davvero minime. Quello di Seravezza sarà uno dei primi Municipi della Toscana – forse il primo in assoluto – a poter vantare questa importante qualifica.

«Ancora una volta la nostra città si dimostra all’avanguardia sui temi ambientali, sulla definizione e sull’attuazione di strategie che migliorano la qualità della vita dei cittadini nel rispetto dei nuovi paradigmi di sostenibilità, di oculato impiego delle risorse naturali e di contenimento dell’impatto globale che le nostre attività producono sull’ambiente», dichiara Valentina Salvatori, candidata sindaca di Creare Futuro. «Avanguardia, in questo caso, che si profila anche sul piano della sicurezza, dato che l’intervento di efficientamento energetico sta andando di pari passo con le opere di miglioramento sismico del Palazzo comunale. Tra pochi mesi avremo un Municipio “ad energia quasi zero” che sarà quindi anche più sicuro e funzionale. È un esempio della nostra visione sul futuro di Seravezza. La visione di persone consapevoli dell’emergenza ambientale che il pianeta sta vivendo e che, molto pragmaticamente, si adoperano per dare risposte e soluzioni a partire dalla scala locale. È la visione di chi sta immaginando di spostare ancora più in avanti gli obiettivi della raccolta differenziata e del recupero dei materiali di scarto, di chi punta ad allargare la rete della mobilità dolce a tutte le zone del Comune in cui ciò sarà possibile, di chi è pronto a cogliere tutte le opportunità, anche in termini di finanziamenti pubblici, che derivano dall’adesione al Patto dei Sindaci per il Clima e l’Energia».

Il Municipio di Seravezza sarà “edificio a energia quasi zero” (NZEB) in virtù dell’innovativo pacchetto di interventi avviati lo scorso mese di maggio e che stanno procedendo a pieno ritmo. Il doppio obiettivo dell’efficienza energetica e del miglioramento delle prestazioni sismiche del fabbricato si ottiene grazie a un innovativo cappotto armato strutturale applicato sulle pareti esterne che garantisce la riduzione dello scambio energetico tra ambienti interni ed esterni ed aumenta la tenuta della struttura in caso di sisma. Gli obiettivi di riduzione dei consumi e delle emissioni in atmosfera si ottengono anche attraverso la sostituzione dell’impianto di riscaldamento centralizzato esistente con un impianto di climatizzazione invernale ed estiva con pompa di calore VRF, la sostituzione di tutti gli infissi esterni, la sostituzione dell’impianto di illuminazione esistente con nuovo impianto di illuminazione con luci a LED, il rifacimento del tetto, l’installazione di un impianto fotovoltaico di 36,7kW di potenza sulla nuova copertura e l’installazione di sistemi di telecontrollo di ultima generazione per il monitoraggio degli impianti e dei consumi.

Share