“Il motore a idrogeno: da Barsanti e Matteucci al futuro”,
un convegno sul tema della sostenibilità dei trasporti organizzato dalla Fondazione Barsanti e Matteucci.

Sarà la sostenibilità nei trasporti il tema di fondo di un ciclo di eventi, organizzato dalla Fondazione Barsanti e Matteucci, che inizierà a ottobre. Si partirà domenica 16 ottobre con il convegno “Il motore a idrogeno: da Barsanti e Matteucci al futuro”, che si svolgerà alle ore 10 presso la casermetta San Paolino sulle Mura urbane di Lucca. In contemporanea, esposizione di veicoli d’epoca a cura del Club Balestrero Veicoli d’Epoca di Lucca.

 

Il motore a scoppio, nato poco meno di 170 anni fa dall’acume dei due scienziati lucchesi Eugenio Barsanti e Felice Matteucci, è stato certamente il propulsore di una rivoluzione epocale, caratterizzata dalla possibilità di spostamenti sempre più veloci da un capo all’altro della terra.

Concepito originariamente per essere applicato nell’industria allo scopo di alleviare “il lavoro degli uomini e degli animali”, è stato invece massicciamente utilizzato nei mezzi di trasporto di ogni tipo, terrestri, marini, aerei, via via perfezionato per ottenere migliori prestazioni sia in termini di potenza che di rendimento.

Lo sviluppo e la diffusione sono stati talmente ampi e rapidi che non se ne sono previste le conseguenze: solo in tempi relativamente recenti, infatti, si è iniziato a cercare soluzioni per ridurre l’inquinamento, che ha raggiunto ormai livelli non più sostenibili.

Dato per scontato che non si è disposti a rinunciare a spostarsi rapidamente e con poca fatica, quali possono essere le soluzioni?

Al fine di offrire ai non addetti ai lavori una panoramica sulle opportunità obbiettivamente disponibili, la Fondazione Barsanti e Matteucci organizza una serie di convegni a cui interverranno esperti del settore, provenienti sia dal mondo universitario che dall’industria.

Il primo, dal titolo “Il motore a idrogeno: da Barsanti e Matteucci al futuro”, si svolgerà domenica 16 ottobre dalle ore 10,00 alle 13,00 a Lucca, Mura urbane, casermetta San Paolino.

L’ing. Jacopo D’Andria farà il punto su “La visione di mobilità del futuro di Toyota”; i professori Adriano Milazzo Giovanni Ferrara dell’Università di Firenze parleranno rispettivamente de “Il motore a scoppio sulle rotaie” e “Idrogeno: una prospettiva concreta?”. Nel corso del convegno sarà dato ampio spazio alla discussione con il pubblico.

La partecipazione è libera e gratuita.

Nella stessa mattinata sul Baluardo San Paolino, antistante la casermetta, saranno esposti pregevoli veicoli d’epoca a cura del Club Balestrero Veicoli d’Epoca di Lucca; l’evento si svolgerà nell’ambito della Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca e sarà trasmesso su Sky.

La manifestazione in programma fa parte delle attività culturali promosse e organizzate dalla Fondazione B&M. Tutte le informazioni sugli scopi e le attività della Fondazione sono reperibili sul sito www.barsantiematteucci.it, dove è possibile anche rivedere le registrazioni degli eventi passati.

Per qualsiasi informazione si può fare riferimento ai recapiti:

tel. 0583 467870 – e-mail: info@barsantiematteucci.it

 

 

 

 

foto della presidente della Fondazione Barsanti & Matteucci, Ing. Maria Luisa Beconcini

Share