Accogliamo con soddisfazione la decisione dell’Amministrazione Comunale di Stazzema di rivedere l’assurda scelta di chiudere l’asilo nido di Pontestazzemese e nel contempo vogliamo sottolineare tutta la nostra più grande gioia per aver ottenuto come gruppo di opposizione Stazzema Bene Comune questo importante risultato. E’ stato infatti il nostro gruppo, grazie alle segnalazioni di alcune mamme, a far emergere pubblicamente la decisione che il Sindaco Verona aveva già preso alla fine del suo precedente mandato di chiudere il nido, decisione tenuta nascosta nella recente campagna elettorale per ovvie ragioni, e successivamente l’insediamento del nuovo Consiglio Comunale, dal nostro gruppo fortemente contestata nella sede opportuna del Consiglio stesso. Le dichiarazioni rese dall’Assessore alla Pubblica Istruzione Minetti  nel Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 8 agosto, in merito alla Mozione presentata dal gruppo consiliare di opposizione “Stazzema Bene Comune”, relativamente alla chiusura dell’asilo nido di Pontestazzemese, ci avevano veramente molto delusi e amareggiati, in quanto, mettevano purtroppo in evidenza, una visione chiusa e fortemente datata del Comune di Stazzema e soprattutto di una sua possibile integrazione in un ambito territoriale denominato “Versilia”, nel quale a nostro modesto parere, il Comune di Stazzema avrebbe le credenziali per essere considerato alla pari degli altri Comuni. Le dichiarazioni che lo stesso assessore ha invece reso nei giorni scorsi, annunciando la riapertura dell’asilo nido dal primo ottobre, ricalcano esattamente quanto da noi affermato nella mozione presentata in Consiglio Comunale e questo ci soddisfa perché siamo riusciti nell’intento di quale tipo di  opposizione vogliamo portare avanti, e cioè di intraprendere un’ azione propositiva e costruttiva e non di semplice denuncia. Purtroppo nonostante ci fossimo resi disponibili a collaborare con l’Amministrazione Comunale per trovare una soluzione efficace e puntuale al problema, è stato mantenuto da quest’ultima un atteggiamento di estrema chiusura nei nostri confronti, escludendo fin da subito questa ipotesi. Entrando nel concreto circa la nuova forma di gestione dell’asilo nido, se, come sopra detto ci trova soddisfatti per la ripresa del servizio,  non condividiamo assolutamente la scelta dell’orario ridotto, così come contestiamo la decisione di sostituire il soggetto gestore, in quanto, tale decisione porterà inevitabilmente alla perdita del prezioso lavoro svolto con professionalità dai precedenti operatori. Ci riserviamo inoltre di intervenire, in seguito,  anche in merito alle discutibili affermazioni dell’Assessore Minetti sull’Istituto Comprensivo Martiri di S. Anna,  ma nel contempo  cogliamo invece l’occasione per formulare a tutti gli alunni, agli insegnanti, ed a tutto il personale della scuola i nostri migliori auguri per il nuovo anno scolastico appena iniziato con la speranza che ai nostri giovani venga data la tangibile prova, soprattutto dagli amministratori comunali, dell’esempio, nei fatti concreti e  tutti i giorni, del rispetto della nostra Carta Costituzionale, dal primo all’ultimo arti

Share