Il grande ritorno della Festa della Patata

 

CAMAIORE – E’ stato un ritorno di successo per la Festa della Patata, appuntamento tradizionale dell’estate sulle Alpi Apuane meridionali andata in scena per tutta la giornata di domenica nei boschi della Baita Paoli Barsi, un’oasi di pace a pochi passi da Campo all’Orzo, tra Camaiore e Pescaglia.

E’ stata la 51esima edizione dell’evento, organizzato dall’Associazione Gli Amici della Montagna, tornata dopo lo stop del 2020 e un’edizione in sordina nel 2021 ancora frenata dalla pandemia. Da sempre la sagra attira moltissimi visitatori ed escursionisti, soprattutto camaioresi per i quali la Festa della Patata è un rituale di metà estate. Una scampagnata tra natura  e buona cucina con le immancabili patatine fritte: cinque quintali cotte quest’anno sui maxi padelloni da un metro e venti di diametro. Nella mattinata come vuole la tradizione è stata deposta una corona di alloro ai caduti sulla croce in vetta al monte Prana.

Una grande partecipazione che ha rincuorato gli organizzatori pronti adesso al prossimo appuntamento sulle montagne camaioresi che sarà la Festa della Castagna il 23 ottobre

fonte noitv

 

 

Share