Il Giardino fiorito: sabato e domenica la settima edizione nel centro storico di Seravezza

 

Due giorni colorati, profumati e ricchi di curiosità sabato 18 e domenica 19 luglio nel centro storico di Seravezza per la settima edizione de Il Giardino fiorito, rassegna di artigianato, piante, fiori, idee per il giardino e la vita all’aria aperta. Periodo e location sono cambiati – dalla primavera all’estate, dall’Area Medicea al centro del paese – ma non cambia lo spirito dell’evento, che porta con sé la gioia e il piacere di tante piccole scoperte e si arricchisce di un nuovo percorso di visita nel cuore del borgo. La manifestazione è curata come sempre da Antonella Dati con la collaborazione del Comune e della Pro Loco di Seravezza e il patrocinio di Fondazione Terre Medicee. Ingresso libero e apertura no stop dalle 10:00 alle 23:00 nella giornata di sabato e dalle 10:00 alle 20:00 in quella di domenica.

 

Non solo piante e fiori. Il Giardino fiorito 2020 è un viaggio nelle mille declinazioni del fatto a mano, della creatività, dello spirito artistico che anima piccoli produttori e artigiani nella realizzazione di articoli e oggetti per la casa, per gli spazi verdi, per la persona. Ecco qualche esempio di ciò che potremo ammirare (e acquistare) nell’ambito della rassegna: sculture e vasi artistici; ceramiche ispirate al mare e alle terre di Toscana; terrecotte dell’Impruneta; ceramiche raku (vasi, lampade, piatti, complementi d’arredo e oggettistica per il giardino); grès e porcellana di Limoges; piante aromatiche, peperoncini, agrumi, piante da siepe, da frutta, rose e rampicanti; oggettistica da giardino e articoli da regalo; complementi d’arredo shabby chic; borse, bijoux e abbigliamento fatti a mano; frutta e ortaggi biologici; liquori e distillati con erbe, fiori e frutti di stagione; marmellate (novità 2020, la confettura di arancio pernambucco e quella ai fiori di gelsomino); biscotti e torte con grani antichi e ingredienti locali; cosmesi e integratori 100% naturali; oggettistica british style; tessuti realizzati con filati naturali come canapa, bambù, ortica, seta, lino, cotone e yuta; cucito creativo (bambole, animaletti in stoffa e complementi di arredo per la casa); antiquariato e vecchi oggetti riportati a nuova vita; ombrelli e cappelli da pioggia di fattura artigianale; articoli per bambini e per la casa ricamati a mano.

 

Nel circuito della rassegna troveremo anche i pittori della Seravezziana, con un’estemporanea che sarà un piacevole invito a scoprire gli angoli più caratteristici del centro. Nella giornata di domenica si terrà inoltre la premiazione del concorso Balcone Fiorito promosso dalla Pro Loco.

Share