Il Festival riceve per l’undicesima volta di fila il certificato d’eccellenza di TripAdvisor 
La manifestazione si conferma ancora una volta come prima attrazione turistica a Lucca. Colombini: “Città in controtendenza”
Per l’undicesimo anno consecutivo il Puccini e la sua Lucca International Festival è stato insignito del certificato di eccellenza da parte di TripAdvisor. Un traguardo che viene raggiunto soltanto da un dieci per cento di attrattive top a livello mondiale, accuratamente selezionate ogni anno.
“Un risultato – dichiara Andrea Colombini, presidente e direttore artistico del Festival – che è giustificato dal grande numero di recensioni positive ottenute dal Puccini e la sua Lucca nell’arco del 2019 e nel corso della prima parte del 2020. C’è grande soddisfazione – prosegue Colombini – perché ci ribadiamo la principale attrazione spettacolare lucchese secondo il più importante sito di turismo internazionale esistente”.
Ricevendo per l’undicesimo anno consecutivo il certificato di eccellenza, il Festival si è garantito un posto privilegiato nell’Olimpo del grande pubblico che compone il turismo internazionale: “Questo – precisa Colombini – ci rende ancora più lieti in un momento in cui Lucca sembra essere in parziale controtendenza rispetto al resto della Toscana, realmente vuoto di persone: nella nostra città si denota invece una presenza turistica specialmente di francesi, tedeschi e olandesi. Manca ancora il pubblico anglosassone che costituisce il 60% delle nostre presenze, ma questo movimento è il sintomo che qua si è operato bene: anche noi privati lo abbiamo fatto a livello di promozione e comunicazione, fin dal primo momento”.
Un ringraziamento speciale, in tutto questo, va alla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ed al suo presidente Marcello Bertocchini, così come alla Fondazione Banca del Monte di Lucca ed al suo presidente Oriano Landucci: il sostegno ricevuto dal Festival ha prodotto risultati tangibili che rappresentano una risorsa per l’intera città.

Share