Il Consorzio è un Ente di… qualità! Disco verde per la certificazione integrata qualità ambiente e sicurezza. Gli indicatori promuovono la struttura: fra punti di forza, i lavori, le risposte alle segnalazioni dei cittadini e la sicurezza dei cantieri

           Il Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord si conferma un Ente di…qualità.

Ha infatti ottenuto da Certiquality il rinnovo triennale della certificazione del proprio sistema di gestione integrato qualità, ambiente e sicurezza. Come in una azienda il sistema integrato del Consorzio definisce procedure e istruzioni operative, nonché indicatori per misurare le performance dei diversi processi, dall’esecuzione dei lavori, al rilascio di concessioni, alla parte amministrativa.

“Attraverso il sistema si realizza la gestione efficace, efficiente e trasparente dei processi dell’Ente e il miglioramento continuo dell’organizzazione e dei servizi – sottolinea il presidente del Consorzio, Ismaele Ridolfi. Ci confermiamo l’unico Consorzio di bonifica in Toscana ad avere la triplice certificazione secondo le norme ISO 9001, ISO 14001 e ISO 45001 su tutte le sedi territoriali. Anche grazie al sistema di gestione integrato, in questi anni abbiamo migliorato tempi e modalità di esecuzione dei lavori, efficientato la gestione ottenendo significative economie di spesa, abbiamo migliorato le nostre performance ambientali e presidiato in modo efficace la sicurezza e la salute dei lavoratori. In merito alla gestione ambientale il sistema ha consentito di realizzare gli obiettivi della dichiarazione di emergenza climatica, anche attraverso i nuovi strumenti del Piano triennale per l’ambiente e le energie rinnovabili e del bilancio ambientale. Ed ha consentito al Consorzio di essere considerato fra le eccellenze nazionali in questo campo. Il sistema integrato viene gestito attraverso un ampio coinvolgimento di tutta la struttura consortile, presidiato direttamente dall’Amministrazione e dalla Direzione consortile, con un lavoro organizzativo e di supporto specialistico di un gruppo di dipendenti interfunzionale coordinato dal vicedirettore Maurizio Perna”.

Il sistema di gestione tiene continuamente monitorate le attività istituzionali dell’Ente, con un controllo e una misurazione in tempo reale dei principali indicatori gestionali: che raccontano, nell’analisi effettuata da Certiquality, una realtà di eccellenza e in continuo miglioramento.

Ad esempio, per quanto riguarda l’andamento dei lavori di manutenzione ordinaria sia in appalto sia in amministrazione diretta, il Consorzio ha registrato negli ultimi dodici mesi un ulteriore progresso rispetto all’anno precedente: la percentuale di cantieri in ritardo sui tempi programmati si è infatti ridotta a zero, ed è stata così pienamente rispettata la programmazione prevista nell’esecuzione dei lavori. Per quanto attiene la progettazione di interventi di manutenzione straordinaria, abbiamo un generale rispetto delle tempistiche per la fase di progettazione dei lavori e un netto miglioramento per la fase di affidamento dei lavori. Altri ottimi risultati riguardano le risposte alle segnalazioni dei cittadini, gestite adesso col servizio completamente informatizzato di “Dillo al presidente”: negli ultimi dodici mesi, il tempo di risposta inferiore ai 30 giorni passa dal 67 per cento riscontrato nel 2019 all’80 per cento rilevato, appunto, nel 2021.

“Per noi ovviamente – conclude Ridolfi– il rinnovo della certificazione e i riconoscimenti ottenuti sono uno stimolo al continuo miglioramento delle nostre performance. Per questo ringrazio tutti i dipendenti del Consorzio per l’impegno con cui ci permettono di realizzare la mission dell’Ente e gli amministratori consortili che con i loro indirizzi hanno validamente contribuito alla crescita dell’Ente

Share