Il Console generale americano a Firenze, Benjamin Wohlauer, venerdì scorso, 21 settembre, ha visitato Sommocolonia per conoscere in prima persona il luogo dove è avvenuta la Battaglia del 26 dicembre 1944 che vide in prima linea la Divisione Buffalo dell’Esercito Americano.

A fare gli onori di casa per l’Amministrazione il sindaco Marco Bonini e la vice sindaco Caterina Campani che hanno accolto il Console accompagnandolo nella visita. Con loro, per l’associazione di Sommocolonia, Antonella Martinelli e Massimo Nardini. Ha partecipato alla visita anche Manuele Bellonzi. E’ stato poi Andrea Giannasi ad illustrare alla delegazione americana lo schieramento delle truppe e gli eventi accaduti nella Battaglia del 26 dicembre 1944, soffermandosi su quanto avvenne alla Rocca dove il tenente Fox a prezzo della vita compì il suo dovere di soldato per fermare l’avanzata tedesca.

“Una visita importante per il nostro comune quella del Console Wohlauer – ha spiegato il sindaco Bonini – soprattutto in vista di future collaborazioni. Il prossimo anno infatti il Consolato predisporrà un programma di eventi per celebrare i duecento anni di presenza diplomatica americana a Firenze e proprio Barga e Sommocolonia potrebbero rientrare fra queste iniziative. Un’occasione unica dal punto di visita di promozione del territorio, per far conoscere e apprezzare ancora di più il nostro patrimonio culturale e un luogo simbolo come Sommocolonia. Per suggellare questo rapporto abbiamo invitato il Console a tornare anche in ottobre quando avremo a Barga Kerry Kennedy per celebrare i cinquant’anni dall’intitolazione del Parco Fratelli Kennedy”.

Il Console nel suo giro a Sommocolonia ha visitato il monumento al Monticino, dove si trova anche il cippo in ricordo del tenente John Fox, la Rocca e il Museo con i cimeli raccolti in questi anni. Nell’occasione il sindaco Bonini ha illustrato al Console il progetto in cantiere per la nuova struttura che renderebbe maggiormente fruibile la documentazione e i cimeli fino ad ora in mostra.

Non è poi mancato l’invito rivolto al Console in occasione delle celebrazioni che l’Amministrazione promuoverà per i cinquanta anni dall’intitolazione del Parco Fratelli Kennedy, avvenuta nel 1968, che Barga ha voluto dedicare alla memoria di questa importantissima famiglia americana. Il prossimo 27 ottobre infatti sarà a Barga per questo anniversario Kerry Kennedy, la figlia di Robert Kennedy e nipote del presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy, e indubbiamente potrebbe tornare nella cittadina anche il Console Wohlauer così come già fu presente nel 1968 il suo predecessore a Firenze.

 

Share