IL CONSIGLIO DI STATO AZZERA DAL 1 GENNAIO 2024 LE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME

Dal 1 gennaio 2024 tutte le concessioni balneari perderanno ogni effetto e non ci potranno essere più proroghe. Gli attuali concessionari dovranno presentare la loro offerta non sapendo se per quel tratto di spiaggia o per altri beni demaniali marittimi ci sia o no un soggetto subentrante interessato ad acquisire concessione.

Neanche per via legislativa si potrà più intervenire. Dal 1 gennaio 2024 sarà il mercato a dettare le leggi della concorrenza.

Per il governo Draghi questa sentenza del Consiglio di Stato giunge a fagiolo e toglie perentoriamente la possibilità di scontri politici e di interpretazioni variegate. Nel 2024 sarà l’offerta a determinare la concessione. Anche con un’offerta ridotta si potrebbe ottenerla ma si rischierebbe anche di perderla, pertanto l’offerta sarà adeguata all’attività redditizia che si vuole preservare.

Giuseppe Vezzoni

Share