IL CONSIGLIO COMUNALE HA APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2022-2024: CONSISTENTI RISORSE PER SCUOLA, SOCIALE E SERVIZI ALLA PERSONA, AMBIENTE, MOBILITA’ SOSTENIBILE E CURA DEL TERRITORIO

Sociale, servizi alla persona, scuola, ambiente con particolare attenzione alla qualità dell’aria e alla mobilità sostenibile, cura del territorio, cultura e politiche giovanili, attività produttive. Sono questi i settori strategici dell’amministrazione Menesini a cui è stata assegnata gran parte delle risorse del bilancio di previsione 2022-2024 approvato ieri (giovedì) dal consiglio comunale, insieme al piano triennale delle opere pubbliche e al Dup (documento unico di programmazione) che contiene gli indirizzi strategici dell’amministrazione comunale e la programmazione operativa dell’ente per il triennio 2022-2024, lo stesso cui si riferisce il bilancio di previsione. Il bilancio di previsione riflette altresì l’impegno dell’amministrazione nel proseguire il percorso avviato verso la trasformazione digitale, per facilitare l’accesso ai servizi da parte dei cittadini, dei professionisti e delle imprese.

In particolare per il 2022 a fronte di oltre 36 milioni di euro di spesa corrente, circa 11 milioni e 800 mila euro, pari a circa il 30% del totale , rappresentano la spesa netta destinata a scuola e politiche educative, sociale e servizi alla persona. Le risorse saranno impiegate in particolare per le misure di contrasto alla povertà e sostegno alle situazioni di fragilità, per le politiche di contrasto all’emergenza abitativa, per i servizi assistenziali e socio-sanitari per anziani non-autosufficienti, per la gestione associata handicap nelle scuole, nonché per i servizi per la prima infanzia 0-6, per l’area materno- infantile, per sostegno allo studio, mensa e trasporto scolastico e il sostegno alle associazioni del territorio.

Per quanto riguarda i settori ambiente, qualità dell’aria e mobilità è prevista una spesa netta pari a circa 1 milione e 800 mila euro. In questa voce di spesa sono compresi interventi di tutela, valorizzazione e recupero ambientale, progetti e politiche ambientali e per la qualità dell’aria, servizio di trasporto pubblico, iniziative per la mobilità sostenibile, manutenzione ordinaria di verde pubblico, fossi e canali, aree verdi e sorgenti.

Inoltre per la macro area della cultura, politiche giovanili e sport sono stati stanziati oltre 600 mila euro di spesa netta che saranno destinati in particolare a progetti per i giovani, iniziative ed eventi culturali, valorizzazione degli spazi di aggregazione sul territorio e interventi di promozione sportiva.

Per la cura del territorio e le manutenzioni ordinarie, compresa la viabilità e il patrimonio comunale, il bilancio di previsione 2022 prevede un impegno di spesa di circa 1 milione e 600 mila euro.

Inoltre, per quanto riguarda la promozione e lo sviluppo delle attività produttive locali, in particolare per lo sviluppo di nuove progettualità legate al settore calzaturiero e il sostegno ai centri commerciali naturali e alle piccole e medie realtà sono stati assegnati circa 350 mila euro (sempre di spesa netta).

Anche per il 2022, come ormai da diversi anni a questa parte, restano invariate le tariffe per i servizi a domanda individuale, in particolare per asilo nido, mensa e trasporto scolastico, per i quali il Comune copre oltre il 60% dei costi totali.

Sul fronte degli investimenti per il triennio 2022-2024 il bilancio di previsione stanzia per le opere pubbliche circa 29 milioni di euro, come da Piano Triennale, di cui oltre 10 milioni di euro per l’anno in corso.

 

Questo bilancio di previsione si caratterizza per la forte attenzione della nostra amministrazione ai settori della scuola, del sociale e dei servizi alla persona ai quali abbiamo destinato circa un terzo della spesa corrente – spiega l’assessore al bilancio, Ilaria Carmassi-. L’obiettivo è quello di continuare a mantenere alta la quantità e la qualità dei servizi ai cittadini, sostenere concretamente le fasce più deboli della popolazione, assicurare servizi scolastici e politiche educative di qualità, garantendo il diritto allo studio. Inoltre per facilitare l’accesso ai servizi comunali, proseguiremo ad investire sul percorso di trasformazione digitale dell’ente, grazie anche all’importante opportunità fornita dal Pnrr. Altri settori per noi strategici ai quali destiniamo importanti risorse sono l’ambiente, con particolare attenzione alla qualità dell’aria e alla mobilità sostenibile, la cura del territorio per renderlo più sicuro e decoroso, la cultura e le politiche giovanili, in particolare per quanto riguarda gli spazi di aggregazione, così come le attività produttive. Allo stesso tempo – prosegue Carmassi – abbiamo lasciato invariate, così come da diversi anni a questa parte, le tariffe per i servizi a domanda individuale come asilo nido, mensa e trasporto scolastico, mantenendo un elevato livello di qualità dei servizi stessi. Per quanto riguarda il canone del suolo pubblico, alla luce del perdurare della delicata fase della ripartenza, l’amministrazione ha deciso di concedere il suolo pubblico gratuito per tutto il 2022 alle attività di somministrazione, attività commerciali e ambulanti. Questo bilancio, inoltre, si contraddistingue per consistenti investimenti sul territorio, oltre 10 milioni di euro per l’anno in corso, per la realizzazione di opere pubbliche e interventi di manutenzione straordinaria e di riqualificazione, grazie anche alla capacità dell’ente di attrarre risorse esterne”.

Nel dettaglio i lavori in programma nel 2022 (esclusa l’edilizia scolastica): Nuove opere e nuovi spazi: doppia rotatoria della Madonnina (600 mila euro); riqualificazione e realizzazione della struttura destinata al progetto ‘Dopo di noi’ (120 mila euro); realizzazione del nuovo Centro Operativo Comunale (COC) (100 mila euro); costruzione loculi al cimitero di Gragnano (120 mila euro); manutenzione straordinaria del cimitero vecchio di Colle di Compito e ampliamento dei cimiteri di Camigliano e Santa Margherita (100 mila euro); riqualificazione spazio esterno della limonaia di Villa Paoletti a Colle di Compito (142 mila euro);riqualificazione di via Paolinelli a Marlia (100 mila euro); lavori di conservazione, recupero,rifunzionalizzazione della ex chiesina di Rimortoli a San Colombano (265 mila euro); progetto Amaca-piantumazione nuovi alberi (circa 434 mila euro).

Rigenerazione urbana:riqualificazione sede della Civica Scuola di Musica di Zone (400 mila euro); progetto paese Verciano (300 mila euro); progetto paese San Gennaro (500 mila euro); progetto paese Sant’Andrea in Caprile (365 mila euro); progetto paese Colle di Compito (200 mila euro); riqualificazione dell’area di comunità di Paganico (400 mila euro) riqualificazione centro sportivo di Pieve San Paolo (200 mila euro); parco di Marlia (315 mila euro);recupero architettonico centro storico di San Giusto (300 mila euro); riqualificazione parco ‘Ilio Micheloni’ di Lammari e impianto sportivo dei Laghetti (650 mila euro).

Manutenzioni straordinarie: nuove asfaltature di strade comunali (500 mila euro); riqualificazione ed estensione impianti a rete: acquedotti e fognature (300 mila euro); dissesto idrogeologico: messa in sicurezza di versanti o strade interessate da frane (500 mila euro); manutenzione infrastrutture pubblica illuminazione e semaforiche (300 mila euro); nuova pubblica illuminazione (250 mila euro); manutenzione straordinaria edifici pubblici (350 mila euro); accordo quadro di manutenzione (per una migliore programmazione di interventi di manutenzione straordinaria attraverso una particolare forma di appalto) (350 mila euro); sistemazione viabilità San Pietro a Marcigliano (255 mila euro); messa in sicurezza Ponte via di Meolla (150 mila euro); riqualificazione palestra di Camigliano (280 mila euro).

Il bilancio è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza e quelli contrari dell’opposizione.

Share