Cecchetti:”Questa misura testimonia come le politiche per la prima infanzia siano centrali per la nostra amministrazione”

IL COMUNE RIMBORSA L’80 PER CENTO DELLA RETTA DEL PRIMO SEMESTRE 2020 ALLE FAMIGLIE I CUI FIGLI FREQUENTANO GLI ASILI NIDO

Previsti rimborsi anche per i mesi di settembre, ottobre e novembre 2020

CAPANNORI – Ammonta al 80 per cento per il primo semestre 2020 il rimborso della retta per le famiglie con figli iscritti nell’anno educativo 2019-2020 ai nidi d’infanzia comunali e a quelli privati autorizzati e accreditati che si avvalgono dei buoni servizio regionali. L’amministrazione Menesini conferma per il secondo anno consecutivo il sostegno concreto ai nuclei familiari che usufruiscono di questo servizio per la prima infanzia utilizzando le risorse provenienti dal Miur (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) nell’ambito del “Piano di azione nazionale pluriennale per la promozione del sistema integrato dei servizi di educazione ed istruzione” che per l’anno in corso ammontano a circa 190 mila euro.

L’importo del ‘bonus economico’ per i mesi successivi di frequenza, ovvero settembre, ottobre e novembre 2020 sarà stabilito successivamente.

Il rimborso non è legato direttamente all’Isee, perché le rette sono già parametrate in funzione di tale valore.


“Le politiche per la prima infanzia sono centrali per la nostra amministrazione – spiega l’assessore alle politiche educative,
Francesco Cecchetti -. Per questo motivo anche per il 2020 abbiamo deciso di impiegare le risorse provenienti dal Miur per dare un sostegno concreto alle famiglie che usufruiscono di un servizio di fondamentale importanza come il nido, in primo luogo per l’educazione dei più piccoli, ma anche perchè consente ai genitori e, in particolare alle mamme, di conciliare il lavoro con la cura dei figli. Una misura importante della quale hanno già usufruito numerose famiglie del territorio”.

I “bonus” saranno calcolati in base agli importi delle rette versate dalle famiglie ed erogati direttamente alle stesse in tre tranche: ad aprile, luglio e dicembre 2020.

Share