il Comune di Seravezza ammesso a un contributo di quasi 930 mila euro di fondi comunitari per l’efficientamento energetico degli edifici pubblici

Fondi europei per quasi 930 mila euro per i progetti di efficientamento energetico degli edifici pubblici del Comune di Seravezza. Nel definire la griglia di assegnazione dei fondi comunitari POR FESR 2014-2020 la Regione Toscana ha deciso infatti di accogliere ben due progetti seravezzini: quello riguardante la scuola media “Enrico Pea”, con un finanziamento di 638.168,41 euro, e quello della primaria “Italo Calvino” di Ripa per 291.054,42 euro.

«Da Firenze giunge un’ottima notizia, che premia il lavoro dell’Amministrazione e degli uffici comunali su un tema di grande rilevanza, l’efficientamento energetico degli edifici pubblici, che come sappiamo non solo investe esigenze di miglior comfort, ma punta anche ad obiettivi di risparmio energetico e di minor consumo delle risorse», commenta l’assessore al Patrimonio Giuliano Bartelletti.

 

«Il nostro progetto sull’efficientamento energetico prevede un investimento complessivo di circa 3,5 milioni di euro su tre edifici: sapere di poter contare su un sostanzioso contributo regionale e comunitario ci sprona a procedere con convinzione sulla strada già tracciata. Ci auguriamo che si sblocchino presto le ultime questione burocratiche, legate per lo più agli incentivi del conto termico nazionale, per aver modo di passare alla fase operativa».

Nella graduatoria stilata dalla Regione Toscana il progetto della “Pea” (costo complessivo 1,5 milioni di euro) figura al primo posto assoluto su 243 progetti candidati; quello della “Calvino” (spesa totale prevista 664 mila euro) all’undicesimo posto.

 

Poco più in basso, al momento escluso dai benefici, si colloca il progetto di efficientamento energetico del Municipio (spesa prevista 1,275 milioni di euro), potenzialmente finanziabile per circa 547 mila euro. Se la Regione confermerà la volontà già espressa di destinare all’efficientamento ulteriori risorse economiche ci sono buone speranze di veder finanziato anche questo terzo progetto.

Il pacchetto di interventi da 3,5 milioni di euro elaborato dal Comune di Seravezza punta complessivamente a migliorare la qualità degli ambienti interni dei tre edifici interessati, con particolare riferimento all’aspetto termico, ovvero riscaldamento invernale e raffrescamento estivo, puntando al contempo a ridurre i consumi e i costi di gestione. Le spese dei lavori saranno a carico dell’impresa esecutrice

– la Edilvi spa di Villorba (Treviso), selezionata attraverso la centrale di committenza regionale CET – che percepirà un incentivo previsto dal conto termico nazionale 2.0, un contributo immediato in conto investimenti da parte del Comune e un canone che il Comune stesso si è impegnato a versare per i prossimi venti anni. Il nuovo contributo regionale derivante dai fondi POR-FESR 2014-2020 permetterà al Comune di alleggerire il peso delle quote a proprio carico o di dirottare parte delle risorse già impegnate su altri interventi o su altri fabbricati pubblici.

 

Share