Il comune di Pescia firma l’accordo in Prefettura per il coordinamento dei servizi di polizia locale . Guidi “In attesa della ratifica del consiglio comunale”
 
Il provvedimento dovrà essere ratificato in consiglio comunale, ma in attesa di questo passaggio, che non dovrebbe riservare sorprese, il comune di Pescia ha firmato l’accordo per lo svolgimento coordinato dei servizi di polizia locale in materia di sicurezza stradale e contrasto delle violazioni ambientali, al termine di un incontro che si è svolto nella giornata di mercoledì 25 febbraio in Prefettura a Pistoia.
La delegazione pesciatina era composta dal sindaco facente funzioni Guja Guidi e dal comandante della polizia municipale Fabrizio Natalini. Gli altri comuni che hanno aderito sono stati la provincia di Pistoia e i comuni di Marliana, Montecatini, Monsummano, Pistoia, Sambuca Pistoiese e Serravalle Pistoiese.
La nuova modalità operativa è stata approvata dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica lo scorso 14 luglio, secondo un concetto di polizia di prossimità, razionalizzando spese e impiego di risorse umane.
Tutto questo si esplica nella gestione coordinata di attività relative alla tutela dell’ambiente, alla sicurezza della circolazione stradale, per una fase di tre anni, con una pianificazione che riguarda i corpi di polizia municipale che potranno intervenire in tutta l’area interessata da questo accordo, mettendo ognuno a disposizione almeno due unità di pattugliamento.
Tutto questo lavoro sarà periodicamente monitorato nell’ambito del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblici, coordinato come sempre dal prefetto.
“Dopo la firma è necessario ora il passaggio in consiglio comunale- dice il sindaco facente funzioni Guja Guidi-. Il comune di Pescia  da tempo sta lavorando a questa ulteriore opportunità di controllo del territorio anche per quanto riguarda l’aspetto ambientale, sempre importante da tenere monitorato in un territorio molto vasto come il nostro. Dopo un periodo iniziale tireremo le somme per valutare effettivamente i vantaggi e gli eventuali svantaggi. Le premesse, però, sono molto importanti e promettenti”.

Share