il Comune di Pescia  e’commissariato fino a luglio; poi ritorna Giurlani

– La giunta municipale è stata sciolta e a guidare il comune di Pescia fino a luglio sarà un commissario. Le decisione, obbligata, è stata presa dal prefetto di Pistoia Gerlando Iorio, dopo le dimissioni della vicesindaco Guja Guidi, a sua volta subentrata al primo cittadino Oreste Giurlani.

Il commissario in questione è Vittorio De Cristofaro, che aveva già guidato il comune una ventina d’anni fa, all’epoca delle dimissioni dell’allora sindaco Roberto Fambrini.

De Cristofaro eserciterà quindi le funzioni di primo cittadino per 6 mesi, coadiuvato dal consiglio comunale che resta comunque in carica.

Alla base di tutta la vicenda c’è la condanna per peculato ed abuso d’ufficio arrivata nel gennaio 2021 a carico di Giurlani, accusato di essersi appropriato indebitamente senza valide giustificazioni di oltre 300mila euro dalle casse dell’Unione comuni montani, all’epoca della sua presidenza.

Giurlani si è sempre dichiarato innocente ma per lui con la condanna è arrivata anche la sospensione di 18 mesi dalla carica di primo cittadino. Gli era subentrata la sua vice Guja Guidi, che però due settimane fa  ha rassegnato le dimissioni per motivi personali.

Da qui il commissariamento obbligato del Comune, fino al 7 luglio prossimo, quando scadrà la sospensione e Giurlani potrà tornare in Municipio.

Share