Qualità dell’aria: persistono gli sforamenti dei valori di Pm 10 nella Piana.
Il Comune di Lucca estende ai veicoli diesel euro 3 i divieti di circolazione Persistono nella Piana di Lucca le condizioni di inquinamento dell’aria dovute all’accumulo di polveri sottili, anche a causa delle condizioni meteo caratterizzate da una costante alta pressione atmosferica.
Per questo motivo si rinnova per la quarta volta l’ordinanza per la salvaguardia della qualità dell’aria, a partire da domani (18 gennaio) e fino al 21 gennaio.
Quindi, fino a martedì 21 gennaio su tutto il territorio comunale di Lucca, 24 ore su 24 non si potranno accendere gli impianti domestici di riscaldamento alimentati a legna, come i caminetti, salvo che rappresentino l’unica fonte di riscaldamento dell’abitazione.
Il divieto non riguarda le stufe a pellet e gli impianti ad alto rendimento termico.
Il divieto non si applica nemmeno se la casa è posta a una quota di altitudine di oltre 200 metri.

Nello stesso periodo, dalle 7.30 alle 19.30, non potranno circolare autovetture benzina euro 0, diesel euro 0, euro 1, euro 2 ed euro 3; ciclomotori e motocicli euro 0 ed euro 1; veicoli merci euro 0, euro 1, euro 2 ed euro 3; autobus euro 0 dei gestori di servizi Tpl ed euro 0 dei gestori di servizi turistici. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito www.comune.lucca.it

Share