Si, c’erano state delle riunioni tra genitori, Sindaco di Seravezza e Amministrazione Comunale, poco prima che terminassero le scuole, per le vacanze estive. No, nessuno dei propositi espressi in quel contesto si è, al momento, concretizzato!

Di nuovo in fermento il Comitato Scuola Seravezza, che attende ancora la collocazione dei moduli, presso il giardino della Scuola Italo Calvino di Ripa, i quali dovrebbero servire a far si che la suddetta scuola di possa ospitare tutte le classi previste per il prossimo anno scolastico, ormai alle porte. In quella riunione era stato detto che i lavori sarebbero iniziati, addirittura, prima della fine della scuola, quindi fine maggio, primi di giugno. Di fatto buio assoluto. Ennesima promessa a cui, di fatto, manca il seguito.

Non si muove una foglia alla Italo Calvino. Se la matematica non è un’opinione e se pure l’Amministrazione Comunale aveva previsto, come comunicato durante le riunioni, di iniziare i lavori ai primi di giugno, ciò significava, a scanso di equivoci, che erano consapevoli del fatto che serviva un po’ di tempo per l’installazione, considerando il fatto che ad agosto si lavora ben poco, a causa delle ferie.

Adesso i genitori si chiedono come faranno ad essere pronti i moduli per settembre prossimo, anzi, molto prossimo, se siamo arrivati alla metà di luglio senza che sia stato mosso un dito?

Giunge, inoltre, la notizia che la Scuola Frediani di Seravezza verrà utilizzata come magazzino. Anche questo fatto fa riflettere sulle intenzioni dell’ attuale amministrazione, riguardo la riapertura della suddetta scuola.

I genitori temono che qualche altra “splendida” sorpresa li attenda al rientro dalle vacanze, soprattutto sono veramente stanchi di proclami che si rivelano sempre del tutto privi della volontà di porli in essere.

 

Share