Domani alle 17 nel quartiere di San Vito un luogo importante verrà restituito alla cittadinanza.
Il centro civico, completamente rinnovato, efficiente e colorato. Uno spazio, bello, che diventerà la Casa del quartiere.
✳️ Come ci insegnano gli amici de IL TONDO – Luoghi e relazioni, negli anni Sessanta l’edificio venne costruito a corredo del Villaggio olimpico come “luogo dell’esercizio delle funzioni democratiche”. Una bellissima definizione che ci auguriamo sia di buon auspicio alla nuova vita del grande spazio cittadino.
✳️ Dopo un totale riordino della materia urbanistica è tempo che a Lucca si torni a ragionare di architettura, del disegno e della cultura del progetto, della storia dei luoghi della città.
Anche per questo occorre continuare e incentivare un’urbanistica come cultura da sviluppare soprattutto in luoghi dedicati: un urban center in centro storico – La Casa della Città, alla Manifattura nord – collegato con le Case dei Quartieri, laboratori di conoscenza, di approfondimento e di idee, di scambio e creatività.
Quindi Da San Vito e San Concordio a Sant’Anna fino all’Oltreserchio e a Ponte a Moriano.
Altri spazi si aggiungeranno perché se la Politica è relazione, parte necessariamente da un luogo.

 

Share