Un piccolo barboncino terrorizzato, che è stato salvato da un canile con circa 700 altri cani, sta finalmente cominciando a sperimentare ciò che la gentilezza umana prova – ma ci è voluto del tempo.

Il cucciolo, ora chiamato Jordan Knight, è stato salvato da un allevatore autorizzato in Georgia all’inizio di questo mese dopo che condizioni disumane sono venute alla luce e la polizia è stata coinvolta.

Ma forse non c’è una testimonianza migliore di come sia la vita in una fabbrica di marionette di quella che Jordan ha fatto la sua prima notte nella sua famiglia adottiva.

Melissa Lentz, la madre adottiva di Jordan, sapeva che il cucciolo era terrificato, e poi ha cercato di dargli lo spazio di cui aveva bisogno per abituarsi al grande cambiamento della sua vita.

Teneva d’occhio Jordan mentre si avvicinava al letto del cane nell’angolo. Ma invece di sdraiarsi, Jordan appoggiò solo la parte superiore della sua testolina sul bordo del cuscino e, ancora in piedi, si addormentò.

“Era così abituato a camminare per dormire a causa della sua gabbia serrata”, ha spiegato il releash Atlanta, l’organizzazione che ha aiutato a salvare Jordan e a metterlo in un orfanotrofio. “Ha fatto la stessa cosa durante la sua prima notte nella sua casa adottiva.”

Ma non ci è voluto molto perché Jordan iniziasse a imparare che le cose erano diverse in questo posto.

Da un lato, si è reso conto che gli altri cani in casa – un gruppo di cuccioli e cuccioli sempre alloggiati – sono felici e felici.

C’è anche un sacco di spazio per esplorare e molti posti dove non c’è nessun problema a sdraiarsi.

Jordan ha avuto un centro benessere e ha imparato che l’acqua calda, seguita da coccole su asciugamani caldi, era in realtà buona.

Jordan ha scoperto che adora coccolare il divano con gli altri cani e anche lui, davvero, davvero adora la cena.

E quando sua madre adottiva ha suggerito che Jordan cercasse di sedersi sulle sue ginocchia, ha davvero deciso di provarlo.

Anche la Giordania ha fatto molta strada dalla prima notte in termini di relazione con il suo letto. Si alza e si calma.

“Con molto amore e attenzione da parte della sua famiglia adottiva, si sta finalmente sistemando”, ha scritto Releash Atlanta. “Questi cani sono stati traumatizzati emotivamente e mentalmente … Aspettare che cambino improvvisamente durante la notte è impossibile ma stiamo facendo del nostro meglio per cancellare il loro passato e sostituirlo con amore, attenzione e conforto mentre imparano tutto questo nuovo mondo da loro .

Jordan – e centinaia di altri sopravvissuti alla fabbrica di cani – cercheranno una casa per sempre in futuro, ma la cosa più importante al momento è continuare a recuperare.

“Sarà [per l’adozione]”, ha detto Lentz a The Dodo, “non appena sarà fisicamente ed emotivamente pronto!”

Ti è piaciuta la storia? Condividi questo articolo. Questo ci aiuta a diffondere buoni contenuti sui social network. Grazie!

Share