La storia di Miss Willie è composta da 12 anni di crepacuore, miseria e un paio di settimane di gioia, dopo la sua meritata liberazione. Questo mestiza apparteneva a uno spietato individuo della Carolina del Nord, negli Stati Uniti.

Miss Willie

Il cane visse incatenato e fuori allo scoperto per tutta la vita. Rappresentanti di persone per il trattamento etico degli animali (PETA) nella nazione nordamericana, in diverse occasioni hanno cercato di intercedere per il benessere dell’animale domestico con il suo ostinato proprietario, che si è rifiutato di rilasciarlo.

Miss Willie

Di fronte al rifiuto, la PETA non si arrese e cominciò a visitare spesso la signorina Willie, per assicurarsi che il cane stesse bene, nonostante la maleducazione del suo padrone. Un giorno, uno dei protezionisti si rese conto che l’animale era più decaduto del solito e sentì che era giunto il momento di portarla a un controllo medico.

Miss Willie

La signorina Willie stava ansimando, tossendo e non riusciva nemmeno a reggersi in piedi. Il rappresentante della PETA ha spiegato la serietà della situazione al proprietario del cane, che alla fine si è arreso e l’ha consegnato l’animale domestico, in modo che potesse portarlo al veterinario il prima possibile.

Miss Willie

Sfortunatamente, c’era una brutta notizia per la signorina Willie : il cane aveva un’immagine avanzata della malattia causata dalla dirofilaria, così come un liquido nei polmoni. Inoltre, ha avuto problemi di salute associati con i suoi 12 anni e la scarsa nutrizione in cui è stata tenuta per tutta la vita.

Lo specialista stimava che il cane sarebbe stato al massimo un paio di settimane di esistenza, quindi i rappresentanti della PETA hanno preparato per lei le due settimane di celebrazione più grandi di quanto un animale domestico possa immaginare.

Miss Willie

In quei 16 giorni, Miss Willie ricevette tutte le gioie e le attenzioni a cui non poteva accedere nei suoi anni di sofferenza. Ha fatto una festa di compleanno, una serata pizza, ha dormito in un letto caldo e morbido per la prima volta in tutta la sua vita, ha fatto un giro in barca, ha conosciuto il mare e ha sperimentato l’amore che le persone possono dare.

Miss Willie

Il mio Willie è morto in pace. Il vicepresidente senior di PETA, Daphna Nachminovitch, ha rilasciato una dichiarazione ai media:

“PETA è grata di aver potuto dare a Miss Willie un felice finale dopo la vita di abbandono che ha subito. Questa storia mostra esattamente perché PETA è così impegnata a vietare la continua schiavitù dei cani ovunque, anche nella contea di Halifax, dove questo povero cane languì per più di un decennio. “

Miss Willie

Questa commovente storia serve da riflessione per quelle persone che privano di amore gli animali che scelgono come partner. Un trattamento degno di questi nobili esseri, è il minimo che un animale domestico può ricevere, che rende incondizionatamente tutto il suo amore e la sua lealtà.

Miss Willie

People

Condividi queste notizie sui tuoi social network e porta questo messaggio profondo a tutti i tuoi amici.

Share