IL CACCIUCCO

questa sembra che sia la vera ricetta del cacciucco, me l’ha raccontata un pescatore
Mezzo chilo di polpa di pomodoro (meglio se è fresco) – Un cucchiaio di conserva (concentrato di pomodoro)
Salvia – Aglio – Peperoncino – Pepe e sale -Vino bianco
Un polpo di scoglio da un chilo e uno da 7/800 grammi – ½ chilo di Seppie – Mezzo chilo di cozze – 5 o 6 cicale Pesce (tutto da porzione medio piccola):
Scorfano –Tracina – Gattuccio – Palombo – Cappone – Grongo – Gallinella – San Pietro
Preparare a parte un polpo da 7/800 grammi bollito in un litro e mezzo d’acqua, e in un altro tegame mezzo chilo di cozze fatte aprire aggiungendo un bicchiere di vino e spolverate con un po’ di pepe.

In un tegame si fa soffriggere in olio d’oliva un trito d’aglio con peperoncino e un ciuffetto di salvia. Appena l’aglio imbiondisce si unisce il polpo e la seppia e si fa rosolare bene il tutto a fuoco lento per 15 minuti. Una volta rosolato, si aggiunge mezzo bicchiere di vino bianco e si fa evaporare a fuoco allegro, poi si aggiunge il pomodoro in pezzi e un cucchiaio di conserva.
Si allunga il tutto con l’acqua di cottura del polpo precedentemente lessato e delle cozze e si fa cuocere per circa 45 minuti (a seconda della grossezza del polpo). Di tanto in tanto si aggiunge l’acqua della cottura del polpo e delle cozze.

5 minuti prima che il polpo sia cotto si aggiungono le cozze e le cicale per insaporirle nella salsa.
Quando è tutto cotto si toglie il polpo e la seppia, facendo attenzione a lasciare sempre la salsa abbastanza lunga.

In un altro tegame si fa soffriggere di nuovo in olio d’oliva un trito d’aglio con un ciuffetto di salvia. Si fa rosolare pochi secondi per parte il pesce intero e subito si mette a cuocere nella salsa. Dopo pochi minuti il pesce è pronto, si lascia nella salsa perché non si asciughi troppo e si fa raffreddare.

Si abbrustolisce il pane, tagliato a fette abbastanza alte (circa due centimetri, ma dipende dalla densità della salsa), si aglia sui due lati e si dispone in un ampio tegame.
Poco prima di servire, si posano sul pane prima i pesci interi, poi il polpo, la seppia e infine le cicale e le cozze e poi si rovescia tutta la salsa. Si scalda il tutto a fuoco lento (sennò il pane si attacca al fondo), si spolvera con poco pepe appena macinato e si serve.
Con il cacciucco è obbligatorio un vino rosso giovane toscano
FONTE EZIO LUCCHESI

Share