IL BORGO DI SAN PELLEGRINO IN ALPE

Il santuario di San Pellegrino Il santuario di San Pellegrino

Il piccolo paese di San Pellegrino in Alpe si trova al confine tra la provincia di Lucca e di Modena, ad un’altitudine di 1525 metri. Circondato dal tipico paesaggio alpestre, dalla sua posizione si gode la vista della Garfagnana e delle Alpi Apuane.
Nel 1077 acquisì importanza con l’apertura di un passaggio verso le Provincie Modenesi e fu quindi sede di un ospitale e di un importante santuario. La chiesa è infatti menzionata per la prima volta nel XII secolo. Conserva un’urna in marmo di Matteo Civitali con le reliquie di San Pellegrino e San Bianco. Nelle sale dell’antico ospitale si trova il Museo Etnografico Don Luigi Pellegrini, testimonianza della civiltà contadina della zona.
Secondo la leggenda, San Pellegrino, figlio di un re di Scozia, rinunciò alla ricchezza e pellegrinò per l’Europa fino ad arrivare nei boschi della Garfagnana e vivere in povertà.

IL MUSEO ETNOGRAFICO
Il santuario di San Pellegrino Il santuario di San Pellegrino

Fondato nel 1970, il museo è allestito nelle sale dell’antico ospizio. È intitolato al suo creatore, Don Luigi Pellegrini e raccoglie più di 4.000 oggetti inerenti alla civiltà contadina esposti in 14 sale. Principlamente del XIX secolo, si trovano suddivisi in sezioni rappresentanti ambienti di vita quotidiana e di lavoro.
Il museo conserva inoltre arredi originali dell’ospitale risalenti al XVII e XVIII secolo.Museo della Civiltà Contadina “Don Luigi Pellegrini”
Via del Voltrone 14, San Pellegrino in Alpe, Castiglione di Garfagnana
Tel: 0583 649072; 0583 68604

Share