IL BILANCIO DI UN ANNO DI ATTIVITA’ DEL COC (CENTRO OPERATIVO COMUNALE DI PROTEZIONE CIVILE) PER LA GESTIONE DELL’EMERGENZA CORONAVIRUS
Imbustate e consegnate 370 mila mascherine; eseguite 850 consegne di farmaci e 986 consegne di spese a domicilio

CAPANNORI – Consegna di farmaci, spesa, mascherine e buoni spesa a domicilio, attività di informazione telefonica, sanificazione dei parchi, ritiro dei computer donati dalla comunità e loro consegna agli studenti per l’attività didattica a distanza.
Sono queste le principali e importanti attività svolte dal Centro operativo comunale di protezione civile (COC) che da un anno esatto a questa parte, precisamente dal 6 marzo 2020, è attivo per gestire l’emergenza Coronavirus e supportare la comunità in tutte le varie fasi.

 

 

 

 

 

 

 

“In questo ultimo anno caratterizzato dall’emergenza Covid il centro operativo comunale di protezione civile è stato, e continua ad essere, un punto di riferimento estremamente importante ed essenziale per supportare la cittadinanza e, in particolare, le persone più fragili, come gli anziani – afferma l’assessore alla protezione civile, Davide Del Carlo -. Lo dimostrano i tanti servizi forniti alla popolazione, dalla consegna dei farmaci, della spesa e delle mascherine a domicilio fino alla consegna dei Pc agli studenti che ne erano sprovvisti per consentire loro lo svolgimento dell’attività didattica a distanza. Mi preme sottolineare l’alto numero di volontari che si sono resi sempre disponibili ad effettuare ogni tipo di servizio necessario senza mai tirarsi indietro, anche quando si metteva a rischio la salute personale e quella delle famiglie. Una dimostrazione di solidarietà nei confronti della propria comunità che è andata al di là delle aspettative. Per questo a loro va un grande e sincero ringraziamento da parte della nostra amministrazione”.

I dati principali dell’attività svolta: effettuate 850 consegne di farmaci e 986 consegne di spese a domicilio; 113 ritiri di ‘spese sospese’; 35 consegne di ‘spese sospese’ a Caritas e alle attività del progetto ‘La mi’ bottega’; gestite una media di 300 telefonate al giorno da marzo a dicembre 2020 (marzo e aprile 2020 oltre 1.000 al giorno) e di 20 chiamate al giorno nel periodo gennaio-febbraio 2021; imbustate 370mila mascherine; buste di mascherine sono state consegnate a domicilio a tutti i residenti nella prima fase; distribuite 26mila buste di mascherine nella seconda fase, di queste, 8000 sono state consegnate a casa degli anziani e le altre distribuite ai punti di consegna sul territorio; distribuiti 58 pacchi emergenza; 88 consegne di ‘buoni spesa’; 595 ritiri di donazioni e consegna Pc agli studenti per la didattica a distanza; 216 segnalazioni di famiglie in difficoltà economica ai servizi sociali del Comune; 27 parchi sanificati settimanalmente (maggio-giugno 2020). A giugno, inoltre, sono state consegnate le borracce donate dal Comune a 1.624 studenti delle scuole del territorio.

Per lo svolgimento di tutte le attività del Coc sono stati impiegati 35 volontari che hanno gestito il centro operativo comunale (2.550 servizi eseguiti), 270 volontari sul territorio (4.530 servizi eseguiti) e 47 mezzi (2.265 servizi eseguiti).
In concomitanza all’attività legata all’emergenza Covid, sempre da marzo 2020 a marzo 2021 il Coc ha effettuato 6 giorni di aperture straordinarie per allerta meteo, 23 interventi per allerte meteo ed eseguito la salatura di strade causa ghiaccio (36 giorni).

Share