Il 10 febbraio 1986 incomincia a Palermo il Maxiprocesso per reati di mafia che vede alla sbarra oltre 400 imputati. Nasce anche il cosiddetto pool antimafia, strutturato da Caponnetto sul modello del pool antiterroristico di Torino.

Fu lui a scegliere tra i giudici istruttori Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Leonardo Guarnotta e Giuseppe Di Lello che avrebbero svolto le indagini su Cosa Nostra.

Nella foto Tommaso Buscetta nell’aula bunker del Maxiprocesso.

fonte focus storia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share