“I tempi stanno diventando inaccettabili. Chiederò

che si acceleri l’iter per l’avvio dei lavori”

IL SINDACO MENESINI INCONTRERA’ SOCIETA’ AUTOSTRADE PER SOLLECITARE LA RIQUALIFCAZIONE DELL’EX CASELLO DI CARRAIA

Il progetto prevede un’area a verde, un parcheggio e la sistemazione

del sagrato della chiesa

 

 

La riqualificazione dell’ex casello autostradale di Carraia è un’opera altamente prioritaria per l’amministrazione comunale. Lo ha ribadito il sindaco Luca Menesini, sollecitato sulla questione, nel corso del consiglio comunale di ieri pomeriggio (mercoledì) convocato per l’approvazione del bilancio di previsione 2015 e del piano triennale dei lavori pubblici.

“I tempi per la realizzazione delle opere che dovranno riqualificare l’area che per molti anni ha ospitato il casello autostradale stanno diventando davvero troppo lunghi   – sostiene il sindaco Menesini -. Non abbiamo più notizie certe sull’iter che dovrà portare alla realizzazione di questa importante opera e per questo ho chiesto ed ottenuto un incontro con il dirigente della Società Autostrade responsabile del progetto a cui rappresenterò il disappunto della comunità di Capannori per questo forte ritardo. Chiederò il rispetto degli impegni contenuti in un apposito accordo e che venga accelerata al massimo la procedura per l’avvio dei lavori E’ inaccettabile che una comunità come quella di Carraia, che per molti anni è stata penalizzata dalla presenza di una infrastruttura così impattante situata a pochi metri dalla chiesa adesso si trovi a dover aspettare così tanto tempo prima di vedere quest’area risistemata e riconsegnata ai cittadini”.

L’opera di riqualificazione dell’ex casello di Carraia   è prevista da un accordo di programma tra Comune e società Autostrade nel quale era inserito anche lo smantellamento dell’ex barriera autostradale avvenuta nella primavera 2014.

“Questi due progetti dovevano andare di pari passo, ma così non è stato – prosegue il sindaco – . Eravamo convinti che dopo la rimozione dell’ex casello sarebbe stato aperto il cantiere per la riqualificazione, ma ciò non è accaduto. Torneremo quindi a far sentire la nostra voce, affinché i termini dell’accordo vengano rispettati e si dia finalmente il via alla trasformazione di quest’area, in stato di abbandono da circa sei anni, in una zona bella e accogliente fruibile dalla comunità”.

Il progetto di riqualificazione prevede la realizzazione di un’area a verde, di un parcheggio e la risistemazione del sagrato della chiesa ricucendo quella frattura con l’area del cimitero determinata proprio dalla presenza del casello autostradale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SONY DSC

 

Share