I TECNICI DI CENTRALE OPERATIVA: UNA NUOVA FIGURA DEL SOCCORSO ALPINO NELLE CENTRALI DEL 118
La collaborazione tra Regione Toscana e Soccorso Alpino e Speleologico Toscana continua a crescere e rafforzarsi negli anni, infatti alla fine del 2021 è stata rinnovata la convenzione tra le due realtà.
Un accordo ormai rodato che sarà valido fino alla fine del 2024 e che risulta possibile grazie anche alla stretta collaborazione con le Centrali Operative del 118.
Nonostante un’unione di forze che lavora già in sinergia, nel rinnovo della convenzione è stato fatto un ulteriore passo avanti a consolidamento di questo rapporto.
Infatti, ufficialmente da oggi 5 Marzo 2022, il Soccorso Alpino e Speleologico Toscana mette a disposizione un gruppo di tecnici che andranno a supportare direttamente nella Centrale Operativa di Pistoia le attività di competenza del CNSAS, Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico.
Le figure in questione prendono la denominazione di TCO,Tecnici di centrale operativa, e fanno parte del personale qualificato del Soccorso Alpino e Speleologico Toscana (SAST).
Sono stati formati tramite un corso, in parte in presenza e in parte online, sotto l’attenta supervisione degli Istruttori della SNADOS, Scuola Nazionale Direttori Operazioni di Soccorso, del CNSAS e del personale del 118 che ha affiancato i tecnici in questo percorso formativo.
Il personale del SAST dunque, oltre a fornire il consueto supporto strategico nella risoluzione di interventi “in territorio montano, ambiente ipogeo e nelle zone impervie del territorio regionale”, entra di fatto anche all’interno delle Centrali del 118 con l’obiettivo di garantire un servizio sempre migliore.

 

Share