Di Gregorio Andreini

I Necci Garfagnini sono un dolce tipico dal sapore dei boschi Apuani della Garfagnana. Denominati anche bollenti, giacci o cian, sono di forma rotonda, colore marrone. Sono morbidi di consistenza nella pasta e simili a cialde o frittelle basse.

I loro ingredienti principali sono farina di castagne, acqua, un tocco di vin santo, sale ed un filetto d’olio. I Necci Garfagnini si ottengono da un impasto piuttosto denso di farina di castagne e acqua, con l’aggiunta di un pizzico di sale, vin santo e olio. Vengono cotti sul fuoco a legna, in appositi strumenti di ferro con manici lunghi o su particolari pietre refrattarie chiamate “testi” o “ferri”, appoggiati se possibile su foglie di castagno locale. Si abbrustoliscono su uno dei testi già caldi e unto con olio di oliva o lardo. I testi vengono sovrapposti poi uno sull’altro e messi sul fuoco. Dopo qualche minuto i gustosissimi Necci Garfagnini sono pronti. Appena cotti, sono serviti vuoti o per i più golosi farciti con crema a base di ricotta e/o scaglie di cioccolato fondente, ripiegati in quattro parti. Profumano di inconfondibile castagna dei boschi locali e sono un’autentica ghiottoneria per il palato.

Dal 2005 fanno parte del Paniere Lucchese della cosiddetta Rete del Gusto. Immancabili e irresistibili in tavola per l’inizio del periodo natalizio.

necci-garfagnini   necci-garfagnini-2

Share